Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Quiz esame mediatori valido dal 24 febbraio 2014

Sito istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma: informazioni, modulistica, servizi.

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Benvenuta impresa
Banner cassetto Impresaitalia.it
Il diritto annuale camerale
Quiz esame mediatori valido dal 24 febbraio 2014

Negozio giuridico, contratti e contratti atipici (nuovo) III

1) Il conduttore di un immobile ad uso abitativo che, di propria iniziativa, vi abbia apportato notevoli miglioramenti, nel riconsegnare l’immobile al proprietario ha diritto:
  • ad un’indennità pari alla metà del valore acquistato del bene
  • a nessuna indennità
  • ad un’indennità pari alla spesa sostenuta
2) Ai sensi della legge 392/78, la durata minima della locazione di immobili destinati ad uso non abitativo (attività commerciale) è:
  • pari a quattro anni
  • pari a sei anni
  • pari a dodici anni
3) Nel caso in cui il proprietario, alla scadenza contrattuale, intende trasferire a titolo oneroso l’immobile locato adibito ad uso commerciale, il conduttore ha:
  • un diritto al rimborso delle spese da sostenersi per il trasloco

  • un diritto di prelazione, da esercitare nel termine di 60 giorni dalla ricezione della comunicazione da parte del locatore

  • un diritto di prelazione, da esercitare nel termine di 120 giorni dalla ricezione della comunicazione da parte del locatore

4) Se il proprietario di un immobile condotto in locazione ad uso commerciale vende a terzi l’immobile senza consentire al conduttore di esercitare il diritto di prelazione, il conduttore:
  • può chiedere soltanto il pagamento dell’indennità di avviamento
  • può esercitare il diritto di riscatto nei confronti del compratore
  • può esercitare il diritto di riscatto nei confronti del venditore
5) Per i contratti di locazione di immobili urbani adibiti a sede di partiti o sindacati la durata del contratto:
  • non può essere inferiore a nove anni
  • non può essere inferiore a sei anni
  • può essere liberamente concordata
6) Per le locazioni di carattere stagionale stipulate per la durata di un solo anno, il locatore è obbligato a locare l’immobile allo stesso conduttore per la stessa stagione nell’anno successivo?
  • no
  • si, ma soltanto se il conduttore richiede il rinnovo prima della scadenza annuale
  • si, perché il contratto non può essere stipulato per una durata inferiore a sei anni
7) Il conduttore può sublocare parzialmente l’immobile?
  • no
  • si, salvo patto contrario, purché ne dia comunicazione al locatore indicando le modalità della sublocazione
  • si
8) Se il conduttore che ha sottoscritto il contratto divorzia può subentrare il coniuge?
  • no, perché con il divorzio si scioglie il vincolo matrimoniale
  • si, se si tratta di casa coniugale assegnata con provvedimento giudiziale
  • si, ma soltanto con il consenso del locatore
9) Per la validità dell’atto di donazione è:
  • sufficiente la scrittura privata giudizialmente accertata
  • necessario l’atto pubblico
  • sufficiente la scrittura privata autenticata
10) La donazione di modico valore che ha per oggetto beni mobili è valida:
  • solo nella forma dell’atto pubblico
  • anche se manca l’atto pubblico, purché vi sia la tradizione
  • qualunque sia la forma, a prescindere dalla tradizione
11) Il mandato è il contratto con il quale una parte, per conto dell’altra, si obbliga a compiere:
  • un solo atto giuridico
  • un contratto
  • uno o più atti giuridici
12) Il mandato può essere a titolo gratuito?
  • si, perché la legge impone la gratuità
  • no, perché la legge impone l’onerosità
  • si, se la gratuità risulta dal contratto
13) Se la mandatario non viene conferita procura si parla di:
  • mandato con rappresentanza
  • mandato speciale
  • mandato senza rappresentanza
14) Se il mandato riguarda una determinata categoria di affari del mandante si parla di:
  • mandato generale
  • mandato con rappresentanza
  • mandato speciale
15) L’atto unilaterale con cui un soggetto conferisce ad un altro il potere di rappresentarlo in uno o più negozi giuridici è:
  • la rappresentanza
  • il mandato
  • la procura
16) La procura è:
  • un contratto aleatorio
  • una dichiarazione di scienza
  • un negozio giuridico unilaterale
17) Il mandato con rappresentanza comporta che:
  • per trasferire gli effetti dell’atto in capo al mandante è necessario un nuovo contratto
  • il mandatario può compiere anche atti non indicati nella procura senza necessità di ratifica
  • gli effetti dell’atto compiuto dal mandatario si trasferiscono direttamente in capo al mandante
18) Il mandato senza rappresentanza comporta che:
  • il mandatario può agire in nome e per conto del mandante
  • l’atto posto in essere dal mandatario produce i suoi effetti direttamente nella sfera giuridica del mandante
  • per trasferire in capo al mandante gli effetti dell’atto è necessario un altro negozio giuridico
19) Se il mandato è senza rappresentanza, i diritti e gli obblighi derivanti dagli atti compiuti con i terzi sono acquistati ed assunti:
  • direttamente dal mandante
  • dal mandatario a titolo definitivo
  • prima dal mandatario e poi trasferiti al mandante
20) Se il mandatario eccede i limiti fissati nel mandato, l’atto che eccede i poteri conferiti:
  • è nullo per mancanza del potere di rappresentanza
  • è annullabile per dolo
  • resta a carico del mandatario se il mandante non lo ratifica
21) E’ possibile revocare prima della scadenza il mandato oneroso conferito per un tempo determinato?
  • si, ma se non ricorre una giusta causa obbliga il mandante a risarcire i danni
  • si, ma obbliga in ogni caso il mandante a risarcire i danni
  • no, mai
22) Il mandatario può rinunciare all’incarico?
  • si, ma se rinuncia senza giusta causa deve risarcire i danni al mandante
  • si, ma deve in ogni caso risarcire i danni al mandante
  • no, in ogni caso
23) Se il mandato è stato conferito a tempo indeterminato e non ricorre una giusta causa, è possibile la revoca?
  • si, ma obbliga il mandante a risarcire i danni qualora non sia dato un congruo preavviso
  • si, senza obbligo di risarcire i danni in mancanza di preavviso
  • no, in nessun caso
24) Nel mutuo, se sono state mutuate cose diverse dal denaro e la restituzione è divenuta impossibile per causa non imputabile al debitore, questi:
  • è tenuto a pagare il valore delle cose
  • è tenuto a versare un’indennità
  • è liberato dall’obbligazione
25) Qualora il mutuo sia stato contratto ad interessi usurari:
  • la clausola è nulla e non sono dovuti interessi
  • il tasso di interesse si riduce a quello legale
  • il contratto è nullo
26) Se il mutuo è a titolo gratuito, il termine per la restituzione si presume a favore:
  • del mutuatario
  • del mutuante
  • di entrambe le parti
27) Se il mutuatario non adempie l’obbligo del pagamento degli interessi, il mutuante può chiedere:
  • la risoluzione del contratto
  • la rinnovazione del contratto
  • la rescissione del contratto
28) Il comodato è il contratto con il quale:
  • si concede in uso un bene a titolo gratuito
  • si concede l’usufrutto di un bene a titolo oneroso
  • si trasferisce la proprietà di un bene a titolo gratuito
29) Il comodato è il contratto con il quale una parte consegna all’altra una cosa perché:
  • se ne serva con l’obbligo di restituirla
  • se ne serva senza obbligo di restituirla
  • la venda
30) L’accordo con il quale si cede in uso gratuito e per un tempo determinato un appartamento adibito ad abitazione è un contratto:
  • di comodato
  • di locazione
  • di uso
31) Il comodato è un contratto:
  • ad effetti reali
  • reale
  • consensuale
32) Nel contratto di comodato può essere concordato il pagamento di un corrispettivo per il godimento di un bene?
  • si, se il contratto ha per oggetto beni di scarso valore
  • no
  • si
33) Il contratto di somministrazione è un contratto che ha per oggetto:
  • l’esecuzione istantanea della prestazione
  • prestazioni periodiche o continuative di cose
  • un’unica prestazione di fare
34) Il contratto di appalto può avere per oggetto la prestazione di un servizio?
  • si, se il committente è una Pubblica Amministrazione
  • si
  • no, mai
35) La transazione è:
  • un contratto a titolo gratuito
  • un contratto per porre fine a (o prevenire) una lite con reciproche concessioni
  • un accordo precontrattuale
36) Il contratto di assicurazione è un contratto:
  • che può provarsi anche con soli testimoni
  • redatto in forma scritta ai soli fini di prova
  • redatto in forma orale
37) L’assicurazione può essere stipulata:
  • per il caso di morte di un terzo, ma al momento della stipula è richiesto il suo consenso scritto per la validità dell’atto
  • a favore di un terzo
  • a favore di un terzo, purché ci sia il suo consenso
38) Il leasing è:
  • un contratto di comodato
  • una locazione finanziaria
  • un contratto di mutuo
39) Con il contratto di leasing un soggetto attribuisce ad un altro, dietro pagamento di un canone, il diritto di:
  • vendere
  • utilizzare
  • conservare
40) I canoni di leasing:
  • possono essere dedotti dal reddito imponibile solo se si tratta di leasing finanziario
  • possono essere dedotti dal reddito imponibile
  • non possono essere dedotti dal reddito imponibile
41) Se i canoni di leasing sono regolarmente pagati, la società di leasing:
  • può recedere dal contratto
  • può recedere solo se previsto dal contratto
  • non può recedere dal contratto
42) Oggetto del contratto di leasing possono essere:
  • solo beni mobili
  • solo beni immobili
  • indifferentemente beni mobili e immobili
43) Il leasing comporta:
  • il costo per gli interessi sul capitale investito ed il costo per l’ammortamento del bene strumentale
  • il costo per i canoni di locazione ed il costo per l’ammortamento del bene strumentale
  • il costo per i canoni di locazione ed il costo per l’eventuale riscatto
44) Il contratto di leasing è assimilabile:
  • alla vendita con riserva di gradimento
  • alla vendita condizionata
  • alla vendita con riserva di proprietà
45) La figura del leasing immobiliare può essere assimilata:
  • alla locazione
  • al credito al consumo
  • alla vendita con riserva di proprietà
46) Quando l’utilizzatore può diventare proprietario del bene nel contratto di leasing?
  • subito
  • dopo tre anni
  • alla scadenza del contratto, mediante versamento del prezzo stabilito
47) Nel contratto di leasing quale delle seguenti non è una facoltà dell'utilizzatore alla scadenza del contratto?
  • restituire il bene perché non più utile all’azienda
  • rinnovare il leasing con un canone ridotto
  • vendere il bene ad altro utilizzatore
48) Le piccole e medie imprese possono ricorrere al leasing:
  • solo con garanzie reali
  • solo dietro garanzia di terzi
  • purché considerate solvibili
49) Nel leasing il codice di comportamento è:
  • una documentazione completa in possesso della società di leasing
  • un programma di investimenti dell’azienda utilizzatrice
  • una forma di autodisciplina per le società che svolgono attività di locazione finanziaria
50) Con il contratto di factoring un imprenditore cede in blocco ad una società di factoring:
  • debiti
  • beni aziendali
  • crediti
51) Ai sensi della L. 52/1991, quale delle seguenti non è un requisito necessario per poter concludere un contratto di factoring?
  • il cessionario deve essere iscritto in apposito albo tenuto dalla Banca d’Italia
  • il cessionario deve essere una banca o un intermediario finanziario il cui oggetto sociale prevede l’esercizio dell’attività di recupero crediti
  • i crediti devono derivare dall’esercizio di un’attività imprenditoriale
52) Il contratto di factoring in cui la società di factoring si assume il rischio del mancato pagamento dei crediti è:
  • pro-soluto
  • pro-sollevato
  • pro-solvendo
53) Le società di factoring sono considerate giuridicamente intermediari finanziari?
  • si
  • no
  • in alcuni casi
54) Nel leasing finanziario la società è produttrice del bene?
  • no
  • si
  • si, solo dietro un corrispettivo
55) Il franchising è un contratto concluso:
  • tra produttore e distributore avente per oggetto una prestazione di dare, ma anche di fare
  • tra produttore e distributore avente come oggetto una prestazione di fare
  • tra produttore e consumatore
56) Con il contratto di franchising un imprenditore affida ad un altro, dietro pagamento di un canone:
  • la vendita dei propri prodotti
  • il godimento dei propri prodotti
  • l’utilizzazione dei propri prodotti

Di seguito è disponibile il nuovo elenco completo dei quiz validi dal 24 febbraio 2014 che sono oggetto delle prove scritte per l’esame di ammissione per Agenti affari in mediazione.

I quiz, suddivisi per materie, rispondono a caratteristiche sintetico-pratiche e hanno lo scopo di facilitare l’apprendimento dei principali concetti relativi alle materie oggetto di esame.

Al fine di assicurare la massima trasparenza le prove d'esame verranno effettuate estrapolando 20 quesiti (dieci per ciascuna prova) dall'elenco dei quiz pubblicati.

LEGISLAZIONE SULLA MEDIAZIONE
Versione aggiornata del 22/01/2014


Legislazione sulla Mediazione I  (50 domande)


Legislazione sulla Mediazione II  (50 domande)


Legislazione sulla Mediazione III  (29 domande)

 

DIRITTO


Condominio (43 domande)


Capacità Giuridica e Capacità di Agire
(36 domande)


Diritto Civile e Diritti Reali I  (50 domande)


Diritto Civile e Diritti Reali II  (50 domande)


Diritto Civile e Diritti Reali III  (47 domande)


Finanziamenti  (45 domande)


Negozio giuridico,contratti e contratti atipici I  (50 domande)


Negozio giuridico,contratti e contratti atipici II (50 domande)


Negozio giuridico,contratti e contratti atipici III   (56 domande)


Obbligazioni ed ipoteca I  (50 domande)


Obbligazioni ed ipoteca II   (22 domande)


Società e fallimento I  (50 domande)


Società e fallimento II  (50 domande)


Società e fallimento III  (50 domande)


Società e fallimento IV  (17 domande)


Titoli di Credito (55 domande)


Tributi in genere ed Imposte I  (50 domande)


Tributi in genere ed Imposte II  (50 domande)


Tributi in genere ed Imposte III (31 domande)

 

ESTIMO



Catasto I  (50 domande)


Catasto II  (50 domande)


Catasto III  (57 domande)


Estimo Legale I (50 domande)


Estimo Legale II  (50 domande)


Estimo Legale III  (22 domande)


Estimo Agrario I  (50 domande)


Estimo Agrario II  (44 domande)


Estimo Generale I  (50 domande)


Estimo Generale II  (19 domande)


Stima fabbricati e stima aree edificabili I  (50 domande)


Stima fabbricati e stima aree edificabili II  (50 domande)


Stima fabbricati e stima aree edificabili III  (25 domande)

ultima modifica: 27/01/2014

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it