Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Verifica pesi e misure

Verifica Pesi e Misure L'attività di controllo sugli strumenti di misura avviene a partire dalla progettazione, alla produzione (verifica prima) ed al loro utilizzo in un contesto commerciale (verifica periodica).

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Benvenuta impresa
Banner cassetto Impresaitalia.it
Romacreanotizie
Il diritto annuale camerale
Atti di riscossione
Home Page » Servizi » Regolazione del mercato » Metrologia legale » Verifica pesi e misure
Verifica pesi e misure

Decreto 21 aprile 2017 n. 93 “ Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea.
Obblighi dei titolari degli strumenti di misura

Il Decreto 21 aprile 2017 n. 93, entrato in vigore il 18 settembre 2017, ha apportato significative modifiche alla normativa nel settore della metrologia legale, in materia di controlli e di vigilanza degli strumenti di misura. Il Decreto, tra gli altri, definisce gli obblighi dei titolari degli strumenti di misura tenuti alla verificazione periodica, i quali devono:

  • comunicare entro 30 giorni alla Camera di Commercio territorialmente competente la data di inizio dell’utilizzo dello strumento nonché quella di fine dell’utilizzo e gli altri elementi indicati all’art. 9, comma 2
  • mantenere l’integrità del contrassegno apposto in seguito alla verificazione periodica, nonché di ogni altro marchio, sigillo, anche di tipo elettronico o elemento di protezione
  • curare l’integrità dei sigilli provvisori apposti dal riparatore
  • conservare il libretto metrologico e l’eventuale ulteriore documentazione
  • curare il corretto funzionamento dei loro strumenti e non utilizzarli quando palesemente difettosi o inaffidabili dal punto di vista metrologico
  • richiedere una nuova verificazione periodica almeno 5 giorni lavorativi prima della scadenza della precedente o entro 10 giorni lavorativi dall’avvenuta riparazione dei propri strumenti se tale riparazione ha comportato la rimozione di etichette o di ogni altro sigillo anche di tipo elettronico
  • indipendentemente da un ordine di aggiustamento, il titolare di uno strumento riparato qualora a seguito della riparazione siano stati rimossi sigilli di protezione anche di tipo elettronico deve richiedere una nuova verificazione periodica entro 10 giorni lavorativi dall’avvenuta riparazione; dopo la riparazione, gli strumenti possono essere utilizzati, con i sigilli provvisori per un massimo di 10 giorni, e successivamente ad una nuova richiesta di verificazione periodica fino all’esecuzione della verificazione stessa.

Modalità per la verificazione dei sistemi di misurazione conformi alla Direttiva 2004/22/CE, dei sistemi self service e gestionali.

Ai sensi dell’art. 23, comma 1 del DM n.32/2011, a decorrere dal 29 marzo 2013 la verificazione periodica degli erogatori di carburante omologati secondo la direttiva MID, di cui all’allegato MI-005, potrà essere effettuata unicamente dai laboratori privati autorizzati da UnioncamerePertanto, in seguito a riparazioni che comportino la rimozione dei sigilli, o nel caso di verifica periodica per scadenza naturale dei termini, è fatto obbligo ai titolari degli strumenti di misura di presentare richiesta di verificazione periodica ad un laboratorio riconosciuto idoneo da Unioncamere allo svolgimento di tale attività.

L’elenco dei laboratori in possesso dei requisiti necessari per l’esecuzione delle operazioni sopra indicate è tenuto da Unioncamere ed è consultabile alla pagina www.metrologialegale.unioncamere.it.

L’Ufficio Metrico della Camera resta competente all’esecuzione della verificazione dei sistemi di misura di carburante con omologazione nazionale:

  •  in seguito ad interventi di riparazione eseguiti dal fabbricante metrico;

  •  in caso di decorrenza naturale dei termini di validità della verificazione periodica

La Camera di Commercio rimane competente nello svolgimento dell’attività di controllo del mercato ed è soggetto preposto a sanzionare comportamenti difformi rispetto alla normativa vigente.

"Le apparecchiature ausiliarie self-service , oggetto di approvazione nazionale in quanto tali o in quanto parte di un sistema di misura, sono esonerate dalla verificazione prima e dalla successiva legalizzazione e sono messe in servizio nel rispetto delle procedure di cui all’allegato III. La targa con le iscrizioni prevista nell’approvazione nazionale non è vincolata con i bolli di verificazione prima ed è realizzata in modo tale che la rimozione comporti la sua distruzione o comunque l’impossibilità del suo ulteriore utilizzo." ( Art. 16 c.4 D.M. 93 del 21 aprile 2017)

 

Verificazione primaIl servizio di verifica prima consiste nell'accertare, prima dell'immissione in commercio, che gli strumenti metrici siano stati costruiti nel rispetto dei requisiti definiti dalle norme tecniche di settore.
Detto servizio è espletato attraverso una verifica svolta presso gli appositi uffici di questa Camera o, a richiesta, presso il domicilio indicato dal fabbricante

Verificazione periodica

La verifica periodica viene effettuata dall'Ufficio Metrico della Camera di Commercio o dai Laboratori Accreditati.

L'Ufficio Metrico della Camera di Commercio di Roma esegue questa verifica, presso la sua sede oppure presso l'esercizio dell'utilizzatore.

La verifica va richiesta compilando l’apposito modulo contenente i dati identificativi dell’impresa, il luogo presso il quale sarà eseguito il controllo e gli estremi degli strumenti da sottoporre a verifica (marca, numero di matricola, portata, ecc). 

A partire dal 1° agosto 2017 i titolari degli strumenti di misura che intendono avvalersi del servizio di verifica periodica, presso il laboratorio dell’ufficio metrico, dovranno anticipare la richiesta e il relativo pagamento alla casella pec: metrologia@rm.legalmail.camcom.it,  dandone evidenza in sede di verifica.

Le richieste di verifica periodica presso il luogo di utilizzo degli strumenti dovranno pervenire tramite pec alla casella : metrologia@rm.legalmail.camcom.it oppure tramite posta ordinaria o raccomandata indirizzata a:
Camera di Commercio di Roma – P.O. Metrologia legale e sicurezza prodotti – Via de’ Burro 147 - 00186 Roma

La verificazione viene richiesta dai titolari degli strumenti di misura per accertare che detti strumenti, utilizzati per "funzione di misura legale" non abbiano subito alterazioni e mantengano nel tempo le loro caratteristiche.

Per "funzione di misura legale" si intende  la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell’ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà delle transazioni commerciali (Art.2 c.1 let.a D.M. 93 del 21 aprile 2017)

 Periodicità della verificazione degli strumenti di misura in servizio (Allegato IV D.M. 93 del 21 aprile 2017)

  • Strumenti per pesare a funzionamento non automatico: 3 anni
  • Strumenti per pesare a funzionamento automatico:
  1. Selezionatrici ponderali per la determinazione della massa di prodotti preconfezionati ed etichettatrici di peso e di peso/prezzo: 1 anno
  2. Altre tipologie di strumenti: 2 anni
  • Sistemi per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall’acqua: 2 anni
  • Misuratori massici di gas metano per autotrazione: 2 anni
  • Misure di capacità: 4 anni
  • Pesi: 4 anni
  • Contatori dell’acqua:
  1. Meccanici con portata permanente (Q3) fino a 16 m3/h compresi: 10 anni
  2. Statici e venturimetrici con portata permanente (Q3) maggiore di 16 m3/h: 13 anni
  • Contatori del gas:
  1. A pareti deformabili: 16 anni
  2. A turbina e rotoidi: 10 anni
  3. Altre tecnologie: 8 anni
  • Dispositivi di conversione del volume:
  1. Sensori di pressione e temperatura sostituibili: 2 anni
  2. Sensori di pressione e temperatura parti integranti: 4 anni
  3. Approvati insieme ai contatori: 8 anni
  • Contatori di energia elettrica attiva:
  1. Elettromeccanici: 18 anni
  2. Statici bassa tensione (BT- fra 50V e 1000V di classe di precisione A, B, o C: 15 anni
  3. Statici media e alta tensione (MT – AT > 1000V): 10 anni
  • Contatori di calore:
  1. Portata Qp fino a 3 m³/h con sensore di flusso meccanico: 6 anni
  2. Portata Qp fino a 3 m³/h con sensore di flusso statico: 9 anni
  3. Portata Qp superiore a 3 m³/h con sensore di flusso meccanico: 5 anni
  4. Portata Qp superiore a 3 m³/h con sensore di flusso statico: 8 anni
  • Indicatori di livello: 2 anni
  • Tassametri: 2 anni
  • Strumenti di misura della dimensione: 3 anni
  • Strumenti di misura diversi da quelli sopra riportati: 3 anni

Il titolare degli strumenti di misura richiede una nuova verificazione periodica almeno cinque giorni lavorativi prima della scadenza della precedente o entro dieci giorni lavorativi dall’avvenuta riparazione dei propri strumenti se tale riparazione ha comportato la rimozione di etichette o di ogni altro sigillo anche di tipo elettronico.

 

Tariffe per i servizi di Metrologia Legale della Camera di Commercio di Roma

Con delibera del 20/04/2009 n.32 e come stabilito dall’art. 11 del D.L. 28.giugno 2013 n. 76 la Giunta della Camera di Commercio di Roma ha approvato le tariffe per il settore della distribuzione su strada dei carburanti per autotrazione.

Per tutti gli altri strumenti valgono le tariffe metriche già approvate con Delibera di Giunta n.157 del 17/12/2007, secondo quanto disposto dal DM 07/12/2006, per una totale copertura dei costi del servizio e secondo modalità condivise con tutto il sistema camerale, entrato in vigore a partire dal 01/01/2008.
Le tariffe, da pagare a servizio reso e sulla base dei controlli effettuati, tengono conto delle seguenti voci di costo:

  • costo unitario dell'accertamento per numero di strumenti verificati;
  • costo del trasferimento del personale;
  • eventuale costo del trasporto degli strumenti campione da parte dell'ufficio metrico.

La Camera di Commercio a pagamento avvenuto provvederà ad emettere regolare fattura.
È pertanto indispensabile che il titolare degli strumenti di misura indichi con esattezza i dati richiesti nella modulistica appositamente predisposta.
Gli importi variano secondo la tipologia dello strumento metrico e del luogo di effettuazione della verifica.

In considerazione del fatto che il D.L. 50/2017, convertito con modiche dalla L. 96/2017, a partire dal 01/07/2017, ha esteso l'applicazione del regime I.V.A. Split payment alle operazioni effettuate nei confronti dei seguenti soggetti:

  • società controllate di diritto o di fatto, dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dai Ministeri
  • società controllate di diritto dagli enti pubblici territoriali
  • società controllate direttamente o indirettamente dalle società di cui ai punti precedenti
  • società quotate inserite nell'indice FTSE - MIB della Borsa italiana

i titolari degli strumenti di misura che rientrano in una delle categorie sopra elencate, in occasione della presentazione di richiesta di verifica periodica, dovranno compilare l'apposita dichiarazione.  

Cosa fare per accedere al servizio

A. Presso l’Ufficio Metrico
Il titolare degli strumenti di misura dovrà presentare lo strumento da sottoporre a verifica negli orari di apertura del laboratorio metrico: nella giornata di lunedì dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.00 - prefestivi fino alle 12.30 - in Viale Oceano Indiano, 17 - 00144 Roma. A partire dal 1° agosto 2017 i titolari degli strumenti di misura che intendono avvalersi del servizio di verifica periodica, presso il laboratorio dell’ufficio metrico, dovranno anticipare la richiesta e il relativo pagamento alla casella pec: metrologia@rm.legalmail.camcom.it, dandone evidenza in sede di verifica attraverso l’esibizione della ricevuta di avvenuta consegna PEC e dell’attestazione di pagamento, in originale, dell’importo complessivo dovuto.

B. Presso il Titolare degli strumenti di misura o Fabbricante Metrico

L’interessato provvederà ad inoltrare all’Ufficio Metrico il modello di richiesta di verifica metrica debitamente compilato e sottoscritto, o tramite pec alla casella: metrologia@rm.legalmail.camcom.it, oppure, tramite posta ordinaria o raccomandata indirizzata a: Camera di Commercio di Roma – P.O. Metrologia legale e sicurezza prodotti - via de’ Burro 147 - 00186 Roma.
Il pagamento sarà effettuato successivamente alle operazioni di verifica.

C. Presso il Fabbricante Metrico (esclusivamente per le verifiche delle Autobotti)

Il Fabbricante Metrico provvederà ad inoltrare all’Ufficio Metrico il modello di richiesta di verifica metrica, compilato con i dati del titolare degli strumenti di misura e dal medesimo sottoscritto, indicando nello stesso modulo la data dell’appuntamento preventivamente concordata con L’Ufficio Metrico. Detta richiesta potrà essere inoltrata, o tramite pec alla casella: metrologia@rm.legalmail.camcom.it, oppure, tramite posta ordinaria o raccomandata indirizzata a: Camera di Commercio di Roma – P.O. Metrologia legale e sicurezza prodotti – via de’ Burro 147 00186 Roma.
Il pagamento sarà effettuato successivamente alle operazioni di verifica.

>>Verifica i costi del servizio.

NoteApertura dello sportello per informazioni: Lunedì dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.00 - prefestivi fino alle 12.30
Apertura del laboratorio per la verifica degli strumenti in ufficio: Lunedì dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.00 - prefestivi fino alle 12.30.

Costi

I costi per il servizio in vigore dal 1 ottobre 2013 ai sensi dell'art.11 D.L. 28.06.13 n. 76 sono disponibili nella tabella tariffe

Il pagamento dell’importo delle tariffe potrà essere effettuato, a verifica eseguita:

a) mediante versamento sul conto corrente postale n. 22837009, intestato alla CCIAA di Roma, indicando la causale “Verifica metrica”;

b) tramite bonifico sul conto corrente bancario della CCIAA di Roma:

Banca Popolare di Bari filiale di Roma - Crispi, Via Capo le Case 1 ang. Via Crispi, 00187 Roma - IBAN  IT 46 H 05424 04297 0000 0000 0509  indicando la causale “Verifica metrica”.

Moduli

Bilance verifica periodica con tariffe (bilance da banco) - Modello A
Scarica (218 kb) File con estensione pdf
Complessi su autobotti verifica periodica - Pesi e misure
Scarica (536 kb) File con estensione pdf
Depositi verifica periodica - Pesi e misure
Scarica (549 kb) File con estensione pdf
Convertitori verifica periodica - Pesi e misure
Scarica (548 kb) File con estensione pdf
Scomparti tarati verifica periodica - Pesi e misure
Scarica (545 kb) File con estensione pdf
Masse verifica periodica - Pesi e misure
Scarica (544 kb) File con estensione pdf
Bilance automatiche verifica periodica - Pesi e misure
Scarica (549 kb) File con estensione pdf
Misura multidimensionali verifica periodica
Scarica (543 kb) File con estensione pdf
Distributori verifica periodica
Scarica (541 kb) File con estensione pdf
Verifica CE bilance
Scarica (90 kb) File con estensione doc
Complessi su autobotti verifica prima
Scarica (92 kb) File con estensione doc
Depositi verifica prima
Scarica (92 kb) File con estensione doc
Convertitori verifica prima
Scarica (89 kb) File con estensione doc
Scomparti tarati verifica prima
Scarica (93 kb) File con estensione doc
Bilance automatiche verifica prima
Scarica (88 kb) File con estensione doc
Misura multidimensionali verifica prima
Scarica (89 kb) File con estensione doc
Distributori verifica prima
Scarica (101 kb) File con estensione doc
Strumentazione per tachigrafi digitali verifica prima - Pesi e misure
Scarica (91 kb) File con estensione doc
Modello 8 - Pesi e misure
Scarica (6 kb) File con estensione pdf
Dichiarazione sostitutiva di certificazione split payment
Scarica (126 kb) File con estensione pdf
Richiesta seduta autobotti
Scarica (53 kb) File con estensione pdf

Norme

Queste informazioni sono disponibili in formato aperto. Scarica archivio in Open Data
D.M.179 del 28 marzo 2000
Scarica (81 kb) File con estensione pdf

Contatti

Metrologia Legale - Verifica Pesi e Misure
Ufficio competente: Area VI Attività Abilitative ed ispettivo/sanzionatorie - Posizione Organizzativa "Metrologia Legale e Sicurezza Prodotti"
Indirizzo e-mail: ufficio.metrico@rm.camcom.it
Indirizzo: Viale Oceano Indiano, 17 - 00144 Roma
Orari: RICEZIONE RICHIESTE VERIFICHE METRICHE E REGISTRO ASSEGNATARI METALLI PREZIOSI
Lunedì 8.45 - 12.30 /13.30 - 15.00.

ESECUZIONI VERIFICHE STRUMENTI PRESSO UFFICIO
Lunedì 8.45 - 12.30/13.30 - 15.00
Telefono: 06.52082226 - 2278 - 2042 - 2399
ultima modifica: 30/11/2017

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it