Rilascio Certificati e Visure Camera di Commercio di Roma e Provincia

Modalità per il rilascio di Certificati e Visure per l'iscrizione al Registro delle Imprese, agli Albi, a Ruoli e Registri.

Home Page » La Camera per le imprese » Certificarla » Certificati e visure
Certificati e visure

Per le iscrizioni effettuate presso il Registro delle Imprese e i vari Albi, ruoli e registri minori tenuti dalla Camera di Commercio, è possibile estrarre una visura o un certificato.

Il certificato è un documento con valore legale che riporta i dati inseriti nel registro, albo o ruolo in cui si è iscritti ed è valido 6 mesi dalla data del rilascio.

La visura è un documento di solo valore informativo e contiene gli stessi dati del certificato.

CERTIFICATI E VISURE DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE

Per le imprese iscritte alle Camere di Commercio italiane e in regola con il pagamento del Diritto Annuale è possibile ottenere i seguenti certificati:

  • ordinario (contenente i principali dati dell'impresa - denominazione, codice fiscale, sede, data di costituzione, capitale sociale, oggetto sociale, attività esercitata, dati anagrafici dei titolari di cariche);
  • storico (contenente i dati del certificato ordinario e gli eventi denunciati dall'impresa dal 19/2/1996);
  • con scelta (permette di omettere dalla stampa le informazioni non essenziali dell'impresa, es. unità locali, procuratori, direttori tecnici, ecc.);
  • di deposito (attestante l'avvenuta presentazione di domande/denunce al Registro delle Imprese e al Rea non ancora evase);
  • di non iscrizione (attestante la non iscrizione nel Registro Imprese o nel Rea dell'impresa);
  • poteri personali (contenente i poteri attribuiti ai legali rappresentanti, consiglieri, procuratori generali e speciali);
  • fallimentare sui certificati può essere apposta una dichiarazione in cui si attesta che l'impresa non è sottoposta a procedure concorsuali (fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta ammministrativa o amministrazione controllata). I certificati potranno essere rilasciati, su richiesta, con le seguenti scritture finali:
    - per la dichiarazione sulle procedure concorsuali correnti:
    “Si dichiara inoltre che non risulta iscritta nel Registro delle Imprese, per la posizione anagrafica in oggetto, alcuna procedura concorsuale in corso, ai sensi della normativa vigente in materia.”
    - per la dichiarazione sulle procedure concorsuali storiche:
    “Si dichiara inoltre che non risulta iscritta nel Registro delle Imprese, per la posizione anagrafica in oggetto, alcuna dichiarazione di procedura concorsuale, ai sensi della normativa vigente in materia.”
     

Certificato antimafia:

A seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. n. 218 del 15/11/2012 la Camera di Commercio non è più competente al rilascio dei certificati del Registro delle Imprese integrati con la dicitura antimafia.

 A tal proposito, si rammenta che, ai sensi dell’art. 15 della L. 183/2011, le Pubbliche Amministrazioni nonché i gestori di pubblici servizi non possono più richiedere ai cittadini alcun tipo di certificato (compreso quello antimafia), ma solo dichiarazioni sostitutive di certificazione.

 Pertanto, esclusivamente gli Enti Pubblici e i soggetti equiparati potranno rivolgersi alle Prefetture per la verifica delle autocertificazioni ricevute.
In tutti gli altri casi (rapporti tra privati e privati) sarà necessario valutare direttamente con il soggetto richiedente la reale esigenza dell’esibizione della documentazione antimafia.

Albo Artigiani 

Per le imprese iscritte all'Albo artigiani è inoltre possibile richiedere i seguenti certificati:

  • certificato uso previdenziale (altrimenti detto uso I.N.P.S., rilasciato su richiesta dell'interessato o del patronato - esente da bollo e diritti);
  • certificato uso finanziamento (necessario per la richiesta di alcuni finanziamenti agevolati per la categoria degli artigiani - esente da bollo - diritti di segreteria Euro 5,00);

Dichiarazione sostitutiva - novità introdotte dall'art. 15 della L.183/2011

A seguito delle modifiche introdotte dall’art. 15 della L. 183/2011, in vigore dal 1° gennaio 2012, in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive sui certificati rilasciati dalle PP.AA. è apposta, a pena di nullità, la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della P.A. o ai privati gestori di pubblici servizi”.

Pertanto, da tale data, i soggetti privati (società/imprese individuali) non possono più presentare certificati del Registro delle Imprese alle PP.AA. o gestori di pubblici servizi ma devono predisporre una dichiarazione sostitutiva di tale certificato, firmata dal titolare o dal legale rappresentante dell’impresa, corredata dalla copia del documento di identità.

Poiché, in genere, le informazioni presenti nel certificato del Registro delle Imprese sono numerose e complesse, coloro che temono di riportarle nella dichiarazione in modo incompleto o non corretto, anche con riguardo alle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni false o mendaci, possono comunque richiedere alla Camera di Commercio un “modello di dichiarazione sostitutiva” contenente dette informazioni, soggetto al solo pagamento di Euro 5,00 per diritti di segreteria ed esente dall’imposta di bollo.

Tale dichiarazione non deve essere sottoscritta in presenza dell’addetto allo sportello, quindi può essere richiesta da chiunque e non necessariamente dal soggetto che la firmerà. E’ sufficiente che il richiedente precisi allo sportello il nominativo del firmatario, in modo che lo stesso sia inserito nell’intestazione della dichiarazione.
Inoltre, per coloro che utilizzano il servizio Telemaco, analogo documento può essere richiesto anche tramite i canali telematici in uso.
Le uniche informazioni non presenti in questo modello sono quelle relative all’inesistenza di procedure concorsuali a carico dell’impresa ed ai nulla osta antimafia.
Per fornire tali informazioni, qualora necessarie all’adempimento da assolvere, l’impresa dovrà comunque integrare il modello di dichiarazione sostitutiva, predisponendo, a sua cura, apposite dichiarazioni.
Si invitano, pertanto, gli interessati a controllare i dati contenuti nel modello in parola e, qualora non corrispondenti alla verità, a provvedere di conseguenza ad aggiornare, con le modalità ordinarie (fax n. 06/5208.2449), le risultanze del Registro Imprese.

VISURE

La visura è un documento con solo valore informativo,  rilasciato in carta semplice contentente tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel Registro Imprese e nel Rea.  Dal 1 marzo 2006 le  visure sono diversificate in funzione anche della natura giuridica dell'impresa: società di capitali , società di persone e impresa individuale.

Principali tipologie di visure

  • Visura ordinaria: fornisce una descrizione completa riportando tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel RI (Registro Imprese) e nel REA (Reperetorio economico amministrativo);
  • Visura storica: contiene gli stessi dati della visura ordinaria e gli eventi denunciati dall'impresa dal 19/2/1996;
  • Visura per singoli blocchi informativi: si tratta di una nuova tipologia di visura a contenuto mirato, secondo le esigenze del richiedente. Consente infatti di  selezionare blocchi di informazioni su richiesta. Le nuove visure sono  diversificate in funzione anche della natura giuridica dell'impresa: società di capitali , società di persone e impresa individuale.

Una parte dei dati contenuti nella visura è consultabile gratis su internet all'indirizzo http://www.infoimprese.it

 

MODALITA' DI RILASCIO
 

Allo sportello

I certificati e le visure ordinarie possono essere richiesti direttamente presso le sedi indicate nella sezione "Contatti".

Per via telematica

Per ottenere i certificati e le visure via web è possibile utilizzare Telemaco, il servizio che consente di accedere al Registro Imprese per:

  • certificati;
  • visure;
  • ricerche anagrafiche;
  • copie di atti e bilanci;
  • invio telematico delle pratiche.

Per utilizzare Telemaco è necessario attivare una apposita convenzione.

Visure on line

Collegandosi al sito www.registroimprese.it è possibile effettuare ricerche anagrafiche e, previa registrazione, richiedere ed estrarre visure. I costi e le modalità di pagamento sono indicati nello stesso sito.

Costi

I diritti di segreteria variano secondo i dati oggetto di interrogazione e secondo le modalità di richiesta (a sportello, a sportello telematico, da terminale remoto).

COSTI ALLO SPORTELLO

CERTIFICATI  
ordinario Euro 5,00
storico Euro 7,00
poteri personali Euro 5,00


Certificati in bollo
Qualora il certificato venga richiesto in bollo, oltre al diritto di segreteria, deve essere corrisposta l'imposta di bollo di Euro 16,00 ogni 100 righe.

Modello di dichiarazione sostitutiva
Euro 5,00

VISURE

Visure ditte individuali  
ordinaria Euro 4, 00
storica Euro 5, 00

 

Visure  società di persone  
ordinaria Euro 4,50
storica Euro 5,50

 

Blocchi informativi contenuti nella visura ordinaria di società di persone:

  • Informazioni patrimoniali;
  • Soci e titolari di altre cariche o qualifiche;
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Scioglimento, procedure concorsuali, cancellazione;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Sede e unità locali.

Blocchi informativi contenuti nella visura storica società di persone:

  • Informazioni patrimoniali;
  • Soci e titolari di altre cariche o qualifiche; 
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Scioglimento procedure concorsuali, cancellazione;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Sede e unità locali;
  • Storia delle modifiche.
Visure società di capitali  
ordinaria Euro 7, 00
storica Euro 8, 00

 

Blocchi informativi contenuti nella visura ordinaria società di capitali

  • Informazioni statuto;
  • Soci e titolari di diritti su quote o azioni;
  • Titolari di altre cariche o qualifiche;
  • Capitali e strumenti finanziari;
  • Amministratori;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Scioglimento procedure concorsuali, cancellazione;
  • Sindaci, membri organi di controllo;
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Sede e unità locali.

Blocchi informativi contenuti nella visura storica società di capitali

  • Informazioni da statuto;
  • Soci e titolari di diritti su quote o azioni;
  • Titolari di altre cariche o qualifiche;
  • Capitale e strumenti finanziari;
  • Amministratori;
  • Trasferimenti d’azienda, fusioni, scissioni, subentri;
  • Scioglimento procedure concorsuali, cancellazione;
  • Sindaci, membri organi di controllo;
  • Attività, albi, ruoli e licenze;
  • Sede e unità locali;
  • Storia delle modifiche.

I blocchi informativi delle visure sono forniti anche separatamente a costi differenziati

Per informazioni dettagliate sui costi di certificati e visure nonchè per i costi relativi ai servizi da sportello telematico è possibile consultare la tabella dei diritti di segreteria

Moduli

Modulo dichiarazione sostitutiva di certificazione
Scarica (68 kb) File con estensione pdf

Contatti

Certificati e visure
Ufficio competente: Area IV Registro Imprese - Posizione Organizzativa REA e Atti Imprese Individuali
Indirizzo e-mail: denuncerea@rm.camcom.it
Posta elettronica certificata: sportelloentipubblici@rm.legalmail.camcom.it
Indirizzo: Roma: Viale Oceano Indiano n. 19 - 00144, Via Capitan Bavastro n. 116 - 00154 ; Civitavecchia: L.go Cavour n. 6 - 00053; Guidonia: Via Tenuta del Cavaliere, 1 - 00012 presso gli Uffici Direzionali del Centro Agroalimentare Roma - Edificio A - Piano Terra; Velletri: Via F.Turati 7 - 00049, Centro Culturale Amm.
Orari: Roma: Viale Oceano Indiano, 19 e Via Capitan Bavastro - Guidonia: Dal lunedì al venerdì: 8.45 - 12.30 / 13.30 - 15.00. Velletri: Lun./Mer./Ven: 8.45 - 12.30 / 13.30 - 15.00. Civitavecchia: Lun e Giov: 8.45 - 12.30 / 13.30
Telefono: 199130606
Note:

Chiusura casse ore 14.45. Nelle giornate prefestive gli sportelli sono aperti dalle 8.45 alle 12.30.

Per il rilascio di visure e certificati del Registro delle Imprese ad uso esclusivo della Pubblica Amministrazione: le richieste potranno essere trasmesse solo per posta elettronica certificata (PEC).

ultima modifica: 30/05/2014

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente

per informazioni: callcenter-cciaa-roma@infocamere.it
per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it