Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Sito istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma: informazioni, modulistica, servizi.

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Home Page » Canali » Archivio Primo piano » Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società
Archivio Primo piano
Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società
News PEC

La Camera di Commercio di Roma ha predisposto una Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società con l’obiettivo di illustrare la modalità corretta di compilazione di una pratica per la dichiarazione della PEC al Registro Imprese in ottemperanza a quanto disposto dalla norma. Si tratta di una pratica molto semplice e totalmente gratuita. Tuttavia, dato che l’obbligo di dichiarazione PEC investe un numero rilevante di società e determinerà un significativo impegno da parte delle imprese, dei professionisti e di tutti i soggetti delegati, si ritiene utile fornire alcune semplici ma dettagliate indicazioni sulle modalità da seguire per garantire una corretta e veloce evasione della pratica.

La comunicazione della PEC al Registro Imprese è un adempimento previsto dal legislatore con l'art. 16 comma 6 del D.L.185/2008 che ha disposto l'obbligo per le imprese costituite in forma societaria di indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al Registro delle Imprese.

Inoltre, le imprese costituite in forma societaria già esistenti hanno l'obbligo di comunicare al Registro Imprese l'indirizzo di posta elettronica certificata entro tre anni dal 29/11/2008.

L'adempimento da presentare al Registro delle Imprese, entro il 29/11/2011, è esente dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha precisato con la Circolare n. 3645/C del 03.11.2011 che i soggetti obbligati sono i seguenti:

  •  le società di capitali e di persone
  •  le società semplici
  •  le società cooperative
  •  le societa in liquidazione
  •  le società estere che hanno in Italia una o più sedi secondarie.

Inoltre, il Ministero dello Sviluppo Economico nella stessa circolare ha evidenziato che il mancato rispetto di tale termine comporta l'applicazione delle sanzioni previste dall'art. 2630 del Codice Civile in capo al legale rappresentante dell'impresa costituita in forma societaria.

L'indirizzo di posta elettronica certificata può essere rilasciato dai Gestori iscritti nell'Elenco Pubblico previsto dal D.P.R. 68/2005 e tenuto da DigitPA – Ente nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.
Per maggiori informazioni sui Gestori iscritti nell'Elenco Pubblico, sulla Posta Elettronica Certificata, la sua validità legale e il suo utilizzo è possibile consultare il sito www.digitpa.gov.it/pec  .
 

La "PEC del cittadino" (riconoscibile dal dominio @postacertificata.gov.it) non può essere utilizzata dall'impresa come indirizzo elettronico e pertanto non può essere iscritta al Registro Imprese.

La domanda di Comunicazione Unica da presentare telematicamente al Registro Imprese per comunicare l'indirizzo PEC può essere effettuata utilizzando gli applicativi informatici ComUnica Fedra e ComUnica Starweb o attraverso altri software compatibili.
ComUnica Fedra e ComUnica Starweb sono disponibili gratuitamente sul sito www.registroimprese.it  .

Inoltre è possibile utilizzare la procedura semplificata presente sul sito www.registroimprese.it  che consente al legale rappresentante della società, in possesso di dispositivo di firma digitale, di comunicare la PEC direttamentamente al Registro Imprese. Se il legale rappresentante della società è in possesso di firma digitale, si consiglia di utilizzare questo strumento per effettuare l'adempimento in modo semplice e veloce.

Per le modalità di predisposizione e presentazione della domanda da inviare al Registro delle Imprese con ComUnica Fedra, ComUnica Starweb o altri software compatibili, è necessario che il rappresentante legale/amministratore della società, il professionista incaricato (commercialista iscritto nella sezione A dell'Albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili) e il procuratore speciale/delegato si attengano alle indicazioni illustrate nella "Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società" predisposta dall'Ufficio del Registro delle Imprese di Roma.


Circolare Ministero Sviluppo Economico  Iscrizione nel R.I. indirizzo PEC società

 

Scarica la Guida in formato pdf

Data pubblicazione: 08-11-2011
ultima modifica: 12/06/2012

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it