Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Entrata in vigore dell'Accordo di Partenariato Economico UE - Giappone

Sito istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma: informazioni, modulistica, servizi.

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Home Page » Canali » Elenco Novità » Entrata in vigore dell'Accordo di Partenariato Economico UE - Giappone
Elenco Novità
Entrata in vigore dell'Accordo di Partenariato Economico UE - Giappone
Data pubblicazione: 28-01-2019

Dal 1° febbraio 2019 è in vigore l'accordo di partenariato economico tra l'UE ed il Giappone (EPA).

Sul portale WorldPass, di cui viene riportato il link, si potranno trovare informazioni e documenti di dettaglio sui termini dell'accordo e sui punti chiave che lo caratterizzano:

http://www.worldpass.camcom.it/index.phtml?Id_VMenu=1358&nh=1&daabstract=1022

Come sempre avviene negli accordi commerciali una parte importante è dedicata all'origine delle merci ed al relativo trattamento preferenziale previsto per le parti contraenti.

Si riepilogano di seguito le principali questioni che riguardano l'origine (in ambito di origine preferenziale).

La dichiarazione di origine deve essere presentata dall'esportatore secondo il testo previsto dall'accordo all'annesso 3D (http://trade.ec.europa.eu/doclib/docs/2018/august/tradoc_157231.pdf#page=156) o in alternativa dall'importatore e non è prevista una certificazione da parte di autorità preposte.

Sulla dichiarazione è necessaria l'indicazione di un numero identificativo dell'operatore, sulla base della normativa nazionale (per l'UE si tratta del numero di iscrizione al REX, per la cui iscrizione è competente l’Agenzia delle Dogane).

Sul tema l'Agenzia delle Dogane ha pubblicato la nota allegata alla presente comunicazione che chiarisce le regole per l'attribuzione dell'origine previste dall'accordo (Capo 3 Sez. A) e la necessità di attivarsi con l'iscrizione al REX da apporre sulla dichiarazione di origine (Capo 3 Sez. B). Nella stessa nota l'amministrazione doganale fornisce notizie di dettaglio sulle modalità applicative delle prove di origine e sul contenuto dell'attestazione di origine.

Due sono le novità rispetto agli accordi già siglati con altri Paesi:

La dichiarazione prevista può essere riferita ad un'unica spedizione o a spedizioni multiple di prodotti identici con riferimento ad un arco temporale non superiore a 12 mesi.
Essa può essere fornita, in alternativa, anche dall'importatore - che ne assume in tal caso la responsabilità - sulla base degli elementi conoscitivi che il fornitore metterà a sua disposizione. In tal circostanza neanche il numero REX è necessario, in quanto la dichiarazione è resa dall'importatore giapponese.

ultima modifica: 18/03/2019

Contenuti di questa pagina

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it