Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Cosa fare

l progetto “Sicurezza partecipata e dedicata alle imprese” nasce per instaurare un rapporto di collaborazione tra le categorie imprenditoriali e i servizi della sicurezza pubblica sul territorio.

Home Page del sito CCIAA
Ricerca avanzata
Loggo CCIAA piccolo
Osservatorio sulla sicurezza dedicata alle imprese
Pattern molto chiaro
Cosa fare

Di seguito alcuni suggerimenti per effettuare il commercio on-line in sicurezza sia per il B2B, il business to business (commercio interaziendale), che per il B2C, business to consumer (il business del consumatore/cliente finale):

  • usare solo computer sicuri, evitando computer pubblici o condivisi in quanto potrebbero essere intercettate le informazioni sulla carta di credito usata per l’acquisto on-line (virus e spyware possono trasmettere le informazioni della carta di credito ai truffatori);
     
  • acquistare solo su siti protetti da sistemi di sicurezza internazionali con SSL (Secure Socket Layer) e SET (Secure Electronic Transaction) riconoscibili dal simbolo del lucchetto chiuso che precede l’indirizzo della pagina web. L’indirizzo dei siti protetti inizia sempre con la sigla HTTPS* e non HTTP (dal 1 gennaio 2017, tutti i siti in HTTP che richiedono dati personali e che hanno un’area per la navigazione riservata, sono segnalati come non sicuri e associati ad un avviso rosso di pericolo d’ingresso). Passare all’HTTPS dunque è una priorità per una piattaforma di vendita on-line;
  • avere certezza che il sito sul quale si farà l’acquisto sia sicuro e affidabile, ci sono appositi programmi che segnalano i siti che potrebbero danneggiare il computer mediante virus;
     
  • verificare l’esistenza della “certificazione” cioè di un attestato che comprovi la corrispondenza tra un dato sito web e una persona fisica o giuridica a cui il certificato è stato rilasciato. Il certificato conferisce veridicità e legittimità non solo al sito web, ma anche alla persona fisica o giuridica che si dichiara responsabile del sito;
     
  • accertarsi dell’affidabilità del sito affinché i prodotti acquistati siano realmente recapitati; a tale scopo:
    • consultare commenti in rete, appositi siti di recensioni su prodotti e aziende (es: www.ciao.it, Opinionissima.it, Dooyoo.it, ecc. )
    • consultare il sito www.infoimprese.it (archivio di tutte le imprese italiane iscritte presso le Camere di Commercio) per verificare se l’impresa sia registrata.

Inoltre si ricorda che:
per le aziende che svolgono attività di commercio elettronico, l’art. 7 del D.Lgs 70/2003 ha previsto che un sito di e-commerce deve indicare in modo chiaro e aggiornati i seguenti dati:

  1. Nome o ragione sociale del proprietario
  2. Domicilio o sede legale
  3. Contatti
  4. Numero di iscrizione al REA o al registro delle imprese, nonché partita IVA
  5. Estremi di concessioni, licenze od autorizzazioni e dell’autorità di vigilanza
  6. Indicazione chiara dei prezzi
  7. Indicazione delle attività consentite all’utente.


* HTTPS = acronimo per Hypertext Transfer Protocol over SS, è la variante sicura e certificata dell’HTTP, il protocollo usato per la trasmissione di informazioni sul web, che utilizza il livello di SSL per l’autenticazione, la crittografia, e l’integrità dei dati trasmessi: in questo modo lo scambio di informazioni dal client al server, e viceversa, rimane privato ed esclusivo.

- Inizio della pagina -
Home Page del sito CCIAA

2009 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente
..

Per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
 
Logo W3C CSS   Logo W3C XHTML

Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it