Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Il taccheggio

l progetto “Sicurezza partecipata e dedicata alle imprese” nasce per instaurare un rapporto di collaborazione tra le categorie imprenditoriali e i servizi della sicurezza pubblica sul territorio.

Home Page del sito CCIAA
Ricerca avanzata
Loggo CCIAA piccolo
Osservatorio sulla sicurezza dedicata alle imprese
Pattern molto chiaro
Il taccheggio
Cosa favorisce il taccheggio

Nei negozi con modalità di vendita self service, a differenza della vendita nei negozi di vicinato, non vi è la mediazione tra il cliente e l'acquisto, quella svolta dal venditore o da un commesso.
L'induzione all'acquisto ha il suo rovescio della medaglia nell'occasione e nella facilità di furto.

Si tratta, per il codice penale, di "furto di cose esposte alla pubblica fede", dove l'aggravante del reato è proprio la mancanza di barriere tra la mostra dei beni e il consumatore.

La prima considerazione è che questa modalità di furto coinvolge diversi tipi di autori. La loro identità è spesso conosciuta dalla parte offesa, cioè dall'esercente che può cogliere in flagranza la persona nell'atto di asportare merci senza effettuare il pagamento.


Come prevenire il taccheggio

Per prevenire il taccheggio è necessario progettare razionalmente la distribuzione delle merci nel locale:

  • le merci devono essere esposte in modo tale da porre al centro della visuale chi si aggira nei locali per far compere. In tal modo, mentre i clienti guardano agevolmente i prodotti in mostra, il “taccheggiatore” può avere la sensazione che qualcuno dei presenti, informalmente, lo sorprenda sul fatto e lo segnali al gestore.

Alcune misure pratiche antitaccheggio

  • Porre particolare attenzione ai frequentatori con tasche larghe e sacchetti per la spesa
  • Evitare di lasciare scatoloni da imballaggio o attaccapanni in parti dei locali: il ladro può “parcheggiare” gli oggetti rubati
  • Considerare la possibilità di rimozione dell’etichetta indicante il prezzo: un falso cliente può presentarsi per riconsegnare la merce che ha pagato meno del dovuto, magari con lo scontrino abbandonato da un altro frequentatore
  • Collocare gli articoli di dimensione più ridotta il più vicino possibile alla vista dell’esercente e del personale. Ove impossibile, porli in vetrina chiusi a chiave
  • Non facilitare il ladro lasciando in ombra una parte del locale
  • Posizionare le casse su un lato dove è più agevole il controllo del passaggio che deve essere delimitato con segni chiari ed evidenti
  • Utilizzare gli specchi per mettere “a vista” porzioni isolate dei locali
  • Utilizzare correttamente le videocamere, seguendo con scrupolo le indicazioni del Garante della privacy

Ultima accortezza, ma non meno importante, è quella di illuminare bene il negozio e mantenerlo ordinato: un'attività con i passaggi a vista e organizzata razionalmente trasmette una netta impressione di buona cura e scoraggia il “taccheggio”.

 



 

- Inizio della pagina -
Home Page del sito CCIAA

2009 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente
..

Per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
 
Logo W3C CSS   Logo W3C XHTML

Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it