Eventi del giorno

Maker Faire Academy
Localitą : piattaforma WEBEX
Da 03-11-2020
a 27-11-2020

Maker Faire Academy

Maker Faire Academy è un progetto realizzato da Maker Faire Rome – The European Edition e Lazio Innova, con il supporto tecnico di Laboratori Aperti di Forlì e rientra tra le iniziative del PID – Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Roma.Un ciclo di 8 webinar formativi e di approfondimento dedicati ai makers, alle imprese e agli aspiranti imprenditori, per sviluppare competenze tecnologiche in ambito Impresa 4.0.
Gli incontri, della durata di circa 1,30 h, si svolgono online sulla piattaforma Cisco Webex dal 3 al 27 novembre 2020.

Rivedi gli eventi Maker Faire Academy sul canale Youtube3 NOVEMBRE  - ORE 15:00

Mould Making: tecnologie di stampa e produzione

L’utilizzo in lavorazione 3d delle macchine CNC ad addizione e sottrazione di materiale per realizzare stampi costituiscono un’altra rivisitazione in chiave digitale di tecniche di fabbricazione più tradizionali.
Moulding indica il processo di stampaggio attraverso il quale un oggetto è prodotto tramite la modellazione di una materia grazie all’utilizzo di uno stampo, il quale è quindi utilizzato molteplici volte.
Mould Making indica il processo di produzione dello stampo stesso e rappresenta un campo all’interno del quale la stampa 3D ha portato nuove possibilità.
Solitamente i materiali utilizzati per la creazione dello stampo sono acciaio (numero di pezzi superiori al milione) o alluminio (per centinaia di migliaia). Tuttavia, per poche centinaia di pezzi, si rivela più conveniente utilizzare la stampa 3D per produrre direttamente i manufatti oppure, secondo una tendenza più recente, per costruire lo stampo che verrà utilizzato per stampare a iniezione prototipi funzionali.
Il webinar su “Mould Making: tecnologie di stampa e produzione” ha offertto una generale overview sulle diverse possibilità di implementazione della stampa 3D, all’interno del processo di fabbricazione, che parte dalla modellazione 3D e porta alla realizzazione di un manufatto tramite stampa 3D.
Durante l’incontro si è realizzata, inoltre, un’analisi delle possibilità e dei benefici portati da quest’ultima tecnologia, indagando sugli impatti nell’ambito della produzione seriale e confrontandosi con la filiera produttiva più “tradizionale” e di maggiori volumi.

Moderatore: Michele Donati (presidente FabLab Forlì)

Relatori: Francesco Faenza (Associazione Digital Dreamers) e Giorgio Mortali (0543d.com, FabLab Forlì e titolare GM informatica).

>>> Rivedi il webinar

4 NOVEMBRE – ORE 17:30 

IoT e monitoraggio ambientale

L’Internet of Things (IoT o Internet delle cose) comprende tutti quei dispositivi che attraverso la connessione ad Internet gestiscono e trasmettono dati per semplificare i processi produttivi e gestionali.
L’utilizzo di diverse tecniche progettuali (elettronica, programmazione, uso e selezioni delle reti e delle tecnologie disponibili) consente di creare dei dispositivi utili alla raccolta e l’elaborazione dei dati, risultando molto utili per il monitoraggio ambientale con un contributo determinante a rendere le nostre città intelligenti, resilienti, sostenibili.
Attraverso l’IoT, gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su sé stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. In questo modo la rete più grande, Internet of Things, rappresenta un organismo complesso che può operare su vasti campi grazie alla comunicazione tra i singoli “oggetti”. Il tutto è reso possibile da diverse componenti tra cui risalta la componentistica hardware e software, (di cui sono esempi significativi Arduino, come piattaforma hardware composta da una serie di schede elettroniche dotate di un microcontrollore, e Raspberry, come computer dalle ridotte dimensione a scheda singola).

Il webinar ha introdotto i temi dell’IoT, le sue implicazioni per il monitoraggio ambientale in particolare modo con riferimento ai temi di qualità dell’aria, le competenze richieste dagli operatori professionali, le esperienze di misurazione sulla Readiness digitale. L’incontro si è focalizzato sull’applicazione in ambito smart city.

Moderatore: Eugenio Morello (Politecnico di Milano)

Relatori: Mattia Cerutti (IoT Lab del Politecnico di Milano) e Piergiorgio Cipriano (Dedagroup)

>>> Rivedi il webinar

10 NOVEMBRE - ORE 15:00 

Stampa 3D della ceramica

In Italia la ceramica ha una storia antica e ricchissima di sfumature che ancora oggi resiste ed è diffusa in tutte le regioni italiane grazie ad una importante produzione artigianale ma anche alla produzione seriale nel campo delle ceramiche tecniche.

Come in ogni campo professionale, il progresso tecnologico e le nuove competenze emerse nel mondo lavorativo stanno trasformando i processi di progettazione, fabbricazione e in alcuni casi anche decorazione del mondo della ceramica.

Il making applicato alla ceramica richiama lo stesso processo di lavorazione di altri percorsi di modellazione 3D, scansione 3D e stampa 3D con la particolarità della materia prima su cui opera.

La creazione di oggetti in ceramica attraverso l’utilizzo della stampa 3D sarà introdotta da una discussione in merito alle possibilità offerte dalla tecnologia e al suo ruolo all’interno del settore. L’analisi terrà conto dell’evoluzione delle hard e soft skills richieste ai lavoratori in ambito industriale e in ambito artigianale e al livello di digitalizzazione sul territorio nazionale degli operatori coinvolti.

12 NOVEMBRE - ORE 15:00 

Virtual Tour e QR Code per il turismo e la cultura digitale

Conoscere e sperimentare le nuove tecnologie digitali per sviluppare applicazioni software nel settore del turismo e della valorizzazione del patrimonio artistico.

Dalla generazione di un file tridimensionale per realtà virtuale alla produzione di QR code realizzati mediante macchine a controllo numerico.

La fruizione del patrimonio culturale ed artistico tramite le tecnologie può prendere due possibili direzioni: Virtual Tour, tramite l’utilizzo di realtà virtuale e QR code.

Il webinar online era orientato a prendere in considerazione i possibili indirizzi dell’evoluzione del settore turistico in una prospettiva digitale che potrebbe fungere da propulsore per una ripresa del settore stesso, a seguito del forte impatto economico, dovuto al calo di domanda, registrato nella prima parte del 2020.

L’incontro ha proposto un panorama sullo sviluppo di nuovi servizi e prodotti turistici.

17 NOVEMBRE - ORE 15:00

Bioedilizia e nuovi materiali sostenibili

Il mondo delle costruzioni è uno dei settori più impattanti a livello energetico e in termini di inquinamento ed emissioni di Co2. Per questo motivo la bioedilizia sta prendendo sempre più piede in tutti gli ambiti della progettazione ingegneristica e architettonica.

Si tratta di integrare soluzioni naturali, poco inquinanti, all’interno del processo di costruzione edile. Nuove sperimentazioni introducono isolanti in paglia, strutture a incastro in legno che impieghino il meno possibile finiture e incollanti chimici.

I materiali naturali come legno, bambù e paglia possono essere lavorati attraverso la tecnologia delle macchine digitali e grazie all’utilizzo di software di progettazione parametrica utili per l’ottimizzazione strutturale e per annullare il più possibile gli sprechi e conseguentemente il fabbisogno energetico delle costruzioni.

Materiali naturali ed eco-sostenibili potrebbero essere utilizzati per rimpiazzare materiali più inquinanti nel settore delle costruzioni.

Per introdurre il mondo della bioedilizia e dei nuovi materiali sostenibili, il webinar è stato incentrato sui temi della sostenibilità, dell’applicazione di strumentazioni tecnologiche su materiali eco-sostenibili e sulle possibili implicazioni che ne possano scaturire.

Attraverso uno sguardo sull’attuale situazione del settore costruzioni e del suo rapporto con il tema della sostenibilità, l’incontro si è focalizzato anche sui passi che si stanno facendo per includere in questo settore un’ottica green ottenibile dall’applicazione di innovazioni tecnologiche.

20 NOVEMBRE - ORE 15:00

Tecnologie per l’economia del mare

Il webinar “Tecnologie per l’economia del mare” è finalizzato ad approfondire il ruolo della tecnologia per il futuro della blue economy, presentando soluzioni innovative che possono assumere il ruolo di driver di settore per rivitalizzare un settore economico duramente provato dalla pandemia e che possono concretamente contribuire al raggiungimento della sostanziale riduzione dell’impatto ambientale delle attività antropiche. 
In particolare, l’incontro prenderà in esame innovazioni legate alla produzione e allo sfruttamento di energia da fonti rinnovabili, unitamente alle prospettive legate all’impiego delle tecnologie digitali in un settore tradizionalmente connotato da stile creativo e manifatturiero.

24 novembre - ore 15:00 

Biomateriali e economia circolare in ottica diy

Un percorso di studio e ricerca sui temi della bio-fabbricazione e della sostenibilità. I settori produttivi utilizzeranno sempre meno processi chimici irreversibili e saranno sempre più attenti a modelli sostenibili. Dalle ricette open-source ai prodotti innovativi che utilizzano materiali sostenibili.

L’incontro online introdurrà il topic dei biomateriali offrendo spunti in merito allo sviluppo dei bio-materiali, alle tecnologie ad essi applicati e alla trasversalità di competenze necessarie per uno sviluppo deciso.

Percorrendo il percorso che ha portato all’unione di tecnologia e sostenibilità, il talk terrà conto dei diversi campi di applicazione di una fabbricazione digitale sostenibile nel campo industriale e in quello artigianale.

Modera: Sara Santi (Legambiente)
Relatori: Alessandro Grandi (Associazione Digital Dreamers) Ivan Calimani (Krill Design)

25 novembre - ore 14:30

Processi e tecnologie per una manifattura 4.0 nel settore tessile e moda

Le macchine di un Fablab possono essere sicuramente usate per lavorare in modo creativo sui tessuti.

La realizzazione di un manufatto tessile personalizzato, a partire da un’immagine digitale, può seguire diverse strade, la cui partenza comune è la lavorazione e la trasformazione dell’immagine desiderata.

A seguito di questo step il processo può prendere diversi indirizzi:

Laser cut per stencil (maschera che presenta il negativo fisico dell’immagine) e wood block (modellazione di un blocco di legno che funge da stampa applicabile su materiale tramite pressa);
L’utilizzo di plotter da taglio per termovinili (taglio di un’immagine scansionata di termovinile, applicabile su tessuto tramite steam)
Stampa UV su tessuto (stampante che opera direttamente sul tessuto)
Apprendere e sperimentare le tecniche e le tecnologie della fabbricazione digitale moderna applicata alla realizzazione di manufatti tessili in ottica Industry 4.0 è l’obiettivo del webinar online.

L’incontro, infatti, proporrà uno sguardo sulle innovazioni presenti nel settore tessile e sugli impatti di queste tecnologie nel mondo delle imprese creative, con un particolare sguardo alla filiera della moda. In particolare, si focalizzerà sulle nuove competenze richieste in questo settore a seguito dell’introduzione del digitale e del making in un’industria di lunga tradizione.
Inoltre, si analizzeranno le potenziali implicazioni sul mercato causate dalla possibilità di personalizzazione di manufatti tessili per avere una visione del futuro del DIY in questo settore.

Relatori: Zoe Romano (WeMake), Nicoletta Di Gaetano (Officine Contesto) 

Condividi

Eventi del giorno
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa