Sezione salto di blocchi

Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa

Il numero meccanografico è un codice alfanumerico a otto caratteri, assegnato a imprese che operano abitualmente con l'estero.

Il codice viene rilasciato dalla Camera di Commercio ove la ditta ha la propria sede legale ad imprese che:

  • abbiano regolarmente denunciato l'inizio di attività al Registro Imprese;
  • siano in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • abbiano dimostrato il possesso del requisito di abitualità ad operare con l'estero (circ. 3576/c del 6 maggio 2004).

L'assegnazione del numero meccanografico alla ditta avviene a seguito di richiesta sottoscritta dal titolare o  legale rappresentante, allegando la fotocopia di un documento d'identità valido.

Il modello di domanda va inviato per PEC all'indirizzo certificazioni@rm.legalmail.camcom.it corredato dei documenti a supporto della richiesta ; il ritiro ed il contestuale pagamento dei diritti di segreteria,  avverrà allo sportello previa richiesta di appuntamento all'indirizzo mail commercioestero@rm.camcom.it

La documentazione che l'impresa deve presentare per attestare la propria qualifica di operatore abituale con l'estero è la seguente:

  • fatture per un importo complessivo di almeno 12.500 euro su base annua
  • visure camerali all'estero o altri certificati che attestino una permanenza stabile all'estero o l'esistenza di una sede all'estero
  • protocolli d'intesa
  • contratti di franchising
  • contratti con distributori/agenti esteri

Le informazioni derivanti dall'attribuzione del numero meccanografico costituiscono il sistema informativo ITALIANCOM (Italian Compaines Around the World) che succede all'inadeguato SDOE.

Italiancom  nasce in sostituzione della Banca dati Sdoe, a seguito dell'emanazione di una  circolare ministeriale (3576/c) divenuta operativa per il sistema camerale dal 29 ottobre 2007 (data in cui ha avuto luogo la migrazione dei dati dalla Banca dati Sdoe).

Le novità introdotte prevedono che l'impresa provveda a convalidare annualmente lo stato di "operatore abituale con l'estero". Il termine entro il quale l'impresa deve presentare l'istanza di convalida è stabilita al 31 dicembre.

Nel caso di convalida successiva alla prima assegnazione il termine è quello del 31 dicembre dell'anno successivo a quello dell'assegnazione stessa; esempio:

  • data di presentazione dell'istanza: 30.03.2008
  • data di scadenza per la successiva convalida annuale: 31.12.2009

Tale variazione è dovuta alla necessità di poter disporre di uno strumento affidabile ed aggiornato; per tale motivo è prevista la sospensione del rilascio di attestazioni per le imprese che nell'arco di ventiquattro mesi non abbiano effettuato operazioni con l'estero ovvero non abbiano confermato annualmente la loro qualità di esportatori abituali.

  • assegnazione: 3,00 Euro 
  • convalida: 3,00 Euro

Il versamento dovrà essere effettuato presso gli sportelli dell'Ufficio Commercio Estero con POS, bancomat, carta prepagata, carta di credito (esclusa American Express).

 

Chi contattare per questo servizio?

Certificati per l'estero
Ufficio competente: Area IV Registro Imprese e Analisi Statistiche - Struttura "Certificazioni e servizi digitali"
Indirizzo: Viale Oceano Indiano, 19 - 00144 Roma
Telefono: 0652082031 - 0652082028 - 0652082453
Note:

Il ritiro della documentazione (Certificati di origine – Attestati di libera vendita – Carnet ATA – Visti – Legalizzazioni e Dichiarazioni) è previsto esclusivamente su appuntamento che può essere prenotato online attraverso il sistema dedicato https://appuntamenti.rm.camcom.it

ultima modifica: lunedì 01 marzo 2021

Condividi