Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Sistri Produttori

Sito istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma: informazioni, modulistica, servizi.

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Benvenuta impresa
Banner cassetto Impresaitalia.it
Romacreanotizie
Il diritto annuale camerale
Atti di riscossione
Home Page » Servizi » Ambiente e rifiuti » Sistri » Sistri Produttori
Sistri Produttori
 
E' stato pubblicato nella G.U. n. 99 del 30 aprile 2014  il Decreto del Ministero dell'Ambiente del 24 aprile 2014, che specifica le categorie dei soggetti obbligati ad aderire al Sistri. Il DM esclude dall’obbligo di aderire al SISTRI i produttori di rifiuti pericolosi con meno di 10 dipendenti.
 
Il decreto 24 aprile 2014 prevede che sono obbligati ad aderire al Sistri i seguenti soggetti:
 
  • gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi, da attività agricole ed agroindustriali con più di 10 dipendenti. Sono comunque esclusi coloro che conferiscono i propri rifiuti nell'ambito di circuiti organizzati di raccolta;
  • gli enti e le imprese con più di 10 dipendenti, produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi;
  • gli enti e le imprese con più di 10 dipendenti, produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi che effettuano attività di stoccaggio;
  • gli enti e le imprese che effettuano la raccolta, il trasporto, il recupero, lo smaltimento dei rifiuti urbani nella Regione Campania;
  • gli enti e le imprese con più di 10 dipendenti, produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi, da attività di pesca professionale e acquacoltura. Sono comunque esclusi coloro che conferiscono i propri rifiuti nell'ambito di circuiti organizzati di raccolta.
Per gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi, non obbligati ad aderire al Sistri, restano validi gli obblighi della tenuta dei registri di carico e scarico e del formulario di identificazione (artt. 190 e 193 del D.lgs. 152/2006).
 
I soggetti obbligati ad aderire al Sistri sono tenuti al versamento del contributo annuale entro il 30 giugno 2014 e dovranno poi comunicare gli estremi del pagamento, tramite l'accesso all'area "gestione aziende" disponibile sul portale Sistri in area autenticata.
 
Decorsi 15 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, le procedure di prima iscrizione, modifica anagrafica, pagamento, richiesta di conguaglio o risoluzione di criticità, dovranno essere effettuate esclusivamente tramite le applicazioni disponibili sul portale Sistri.
Come iscriversi
 
Esistono diverse modalità di iscrizione:
  • procedura on line collegandosi al portale SISTRI;
  • tramite fax inviando il modulo di iscrizione compilato al numero 800.05.08.63;
  • tramite il numero verde 800.00.38.36;
  • tramite e-mail, inviando una scansione del modulo di iscrizione compilato all'indirizzo di posta elettronica: iscrizionemail@sistri.it.

Sul portale del SISTRI è disponibile una simulazione della procedura di iscrizione.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina  Manuali e Guide.

Dove ritirare i dispositivi
I dispositivi sono distribuiti presso la sede camerale di via dell'Oceano Indiano, 17  00144 Roma, al sesto piano presso la stanza 602  esclusivamente previo appuntamento notificato dalla Camera di Commercio di Roma.

Si ricorda che  il SISTRI PRODUTTORI riceve solo previo appuntamento
Per informazioni inerenti il ritiro del dispositivo in giacenza presso la Camera di Commercio si prega di inviare una mail al seguente indirizzo: consegnausbsistri@rm.camcom.it
N.B. Tutte le informazioni relative al funzionamento del dispositivo, alle iscrizioni, al pagamento dei contributi ed alla normativa in vigore possono essere richieste direttamente al call center Sistri numero verde 800.00.38.36 /per email: infosistri@sistri.it oppure consultando il sito http://www.sistri.it/

Quando ritirare i dispositivi
La consegna dei dispositivi è sempre prevista solo ed esclusivamente previo appuntamento notificato dalla Camera di Commercio di Roma. I soggetti interessati riceveranno, al fax o all’indirizzo di posta elettronica indicati al momento dell’iscrizione, una convocazione per il ritiro del dispositivo contenente il giorno e l’ora dell’appuntamento. Nella convocazione sono indicati anche i documenti necessari per il ritiro e gli importi dovuti per il diritto di segreteria. Le aziende che non hanno indicato il numero di fax o l’indirizzo di posta elettronica al momento dell’iscrizione possono aggiornare i loro dati attraverso il sito di ecocamere oppure inviando una comunicazione a consegnausbsistri@rm.camcom.it.

Documenti necessari per il ritiro dei dispositivi
Il ritiro dei dispositivi USB deve essere effettuato dal legale rappresentante dell'impresa o da un suo delegato munito di apposita delega. Per procedere al ritiro è necessario presentare agli sportelli camerali la seguente documentazione:

  • copia della ricevuta di pagamento del contributo di iscrizione al SISTRI per ciascuna unità locale. Si ricorda che per il contributo SISTRI è necessario presentare contabile o distinta bancaria che attesti che la transazione sia già avvenuta secondo le modalità previste. Non è quindi possibile accettare ordini o mandati presunti di pagamento per cui sia prevista la possibilità di revoca.
  • modulo di iscrizione al SISTRI n.2: si tratta della dichiarazione del legale rappresentante contenente l'autocertificazione dei dati comunicati in fase di iscrizione (aggiornata con le eventuali modifiche richieste da SISTRI). Per chi ha effettuato la procedura di iscrizione con modalità "online", il modulo di autocertificazione è stato generato automaticamente dal sistema, lo stesso dovrà pertanto essere stampato e sottoscritto dal legale rappresentante. Coloro che hanno effettuato la procedura di iscrizione con le altre modalità dovranno redigere la dichiarazione compilando il modulo di autocertificazione disponibile anche sul sito del SISTRI;
  • fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante in corso di validità;
  • fotocopia del documento di identità di ciascun delegato associato al/i dispositivo/i USB richiesto/i, in corso di validità;
  • dichiarazione di impegno all’uso corretto dei dispositivi USB a firma del soggetto incaricato al ritiro degli stessi;
  • attestazione di versamento, da consegnarsi in originale, dei diritti di segreteria dovuti alla Camera di Commercio di Roma. Il versamento può essere fatto attraverso due modalità:
    • conto corrente postale n. 8011 (causale diritti di segreteria Sistri, importo di euro 16,00  per primo dispositivo usb; importo di 6,00 euro nel caso di rilascio di eventuali dispositivi aggiuntivi alla stessa unità locale, contestualmente al primo);
    • tramite telemaco pay;
    • tramite IBAN Poste Italiane n°: IT88F0760103200000000008011

N.B. In caso di ritiro da parte di un soggetto diverso dal legale rappresentante, oltre ai documenti sopra indicati, l'incaricato al ritiro dovrà presentarsi munito:

• del proprio documento di riconoscimento, in corso di validità;
• della delega per il ritiro firmata dal legale rappresentante.


In caso di documenti parzialmente errati o mancanti o in assenza del versamento del diritto di segreteria, la Camera di Commercio non potrà consegnare i dispositivi; inoltre, in caso di disdetta di appuntamento già notificato o di mancata presentazione allo stesso, si perderà la priorità acquisita.

Restituzione dei dispositivi in caso di cessazione dell’attività
In tutti i casi in cui si verifichi un’ipotesi di sospensione o di cessazione dell’attività per il cui esercizio è obbligatorio l’utilizzo dei dispositivi, ovvero di estinzione dei soggetti giuridici ai quali tali dispositivi sono stati consegnati, a qualsiasi causa tale estinzione sia imputabile, ivi incluse le ipotesi di cancellazione, ovvero in caso di chiusura di un’unità locale, gli operatori iscritti devono comunicare al SISTRI il verificarsi di uno dei predetti eventi, non oltre le 72 ore dalla data di comunicazione al Registro delle imprese dell’evento.
Tale comunicazione, dovrà essere effettuata attraverso le seguenti modalità:

  • contattando il numero 800 00 38 36;
  • accedendo all’applicazione “Gestione Azienda” nell’area autenticata del portale SISTRI.

Una volta effettuata la comunicazione il dispositivo verrà disattivato dal SISTRI. Gli operatori iscritti invieranno i dispositivi USB disattivati e, ove presenti i dispositivi per l’interoperabilità, a mezzo raccomandata A/R, unitamente al relativo modulo di restituzione disponibile sul portale SISTRI, al seguente indirizzo:

SISTRI - Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma.

Variazioni nella titolarità dell’azienda e del ramo d’azienda
Il decreto 10 novembre 2011, n. 219 recante modifiche e integrazioni al decreto ministeriale del 18 febbraio 2011, n. 52, (regolamento di istituzione del SISTRI) modifica il comma 2 dell’articolo 21 “Obblighi generali di comunicazione al SISTRI”.
La nuova formulazione stabilisce che «fatto salvo quanto previsto al comma 5, in tutti i casi in cui si verifichino cambiamenti nella titolarità dell'azienda o del ramo d'azienda aventi ad oggetto l'esercizio delle attività per le quali è obbligatorio l'uso dei dispositivi USB, e, ove presenti, dei dispositivi USB per l'interoperabilità, gli operatori subentranti nella titolarità dell'azienda o del ramo d'azienda, al fine di evitare soluzioni di continuità nell'esercizio delle attività interessate dai predetti cambiamenti, prima che tali cambiamenti acquisiscano efficacia, dovranno inviare al SISTRI, accedendo all'area «GESTIONE AZIENDE» disponibile sul portale SISTRI in area autenticata, copia degli atti che hanno comportato i predetti cambiamenti corredata da copia della richiesta di iscrizione di tali atti presso il Registro delle Imprese e dovranno effettuare la modifica dell'intestazione dei dispositivi USB, e, ove presenti, dei dispositivi USB per l'interoperabilità rilasciati dal SISTRI al precedente operatore, utilizzando la predetta funzionalità «GESTIONE AZIENDE».

Il SISTRI procederà a confrontare i dati comunicati dagli operatori con quelli contenuti nel Registro delle Imprese e, nel caso in cui rilevasse l'esistenza di non conformità tra i predetti dati e tali difformità permanessero per più di sessanta giorni dalla modifica dell'intestazione dei dispositivi USB, e, ove presenti, dei dispositivi USB per l'interoperabilità, procederà a disabilitare i dispositivi stessi.

Modulistica
I moduli necessari per il ritiro dei dispositivi  USB sono scaricabili dal portale SISTRI oppure direttamente dalla scheda Moduli. Le aziende possono controllare lo stato della pratica collegandosi al sito www.ecocamere.it ed inserendo i dati relativi all’autenticazione (numero pratica Sistri e codice fiscale dell’impresa). Si ricorda che, per coloro che avranno effettuato la procedura di iscrizione con la modalità “on line”, il modulo di iscrizione sarà quello generato automaticamente dal sistema.
 

Moduli

Modulo iscrizione SISTRI n.2
Scarica (85 kb) File con estensione pdf
Dichiarazione di impegno
Scarica (18 kb) File con estensione pdf
Modulo delega legale rappresentante
Scarica (16 kb) File con estensione pdf

Norme

Queste informazioni sono disponibili in formato aperto. Scarica archivio in Open Data
Decreto Ministeriale del 17 novembre 2009
Scarica (1204 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale del 15 febbraio 2010
Scarica (38 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale del 9 luglio 2010
Scarica (49 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale del 22 dicembre 2010
Scarica (67 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale n. 52 del 18 febbraio 2011
Scarica (1982 kb) File con estensione pdf
Decreto Legge n. 216 del 29 dicembre 2011
Scarica (1678 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale del 12 novembre 2011
Scarica (8313 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale n. 219 del 10 novembre 2011
Scarica (6352 kb) File con estensione pdf
Legge n. 14 del 24 febbraio 2012
Scarica (3662 kb) File con estensione pdf
Protocollo d'Intesa tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Unioncamere
Scarica (227 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale n. 96 del 20 marzo 2013
Scarica (191 kb) File con estensione pdf
Decreto Legge n.101 del 31 agosto 2013
Scarica (102 kb) File con estensione pdf
Decreto Ministeriale del 24 aprile 2014
Scarica (259 kb) File con estensione pdf

Contatti

SISTRI - Produttori di rifiuti, Gestori e Consorzi
Indirizzo: Viale Oceano Indiano, 17 00144 Roma
Note:

Per informazioni inerenti il ritiro del dispositivo in giacenza presso la Camera di Commercio si prega di inviare una mail al seguente indirizzo: consegnausbsistri@rm.camcom.it

N.B. Tutte le informazioni relative al funzionamento del dispositivo, alle iscrizioni, al pagamento dei contributi ed alla normativa in vigore possono essere richieste direttamente al call center Sistri numero verde 800.00.38.36 / infosistri@sistri.it o consultando il sito http://www.sistri.it/

ultima modifica: 10/02/2016

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it