Sezione salto di blocchi


A partire dal 1 giugno 2024 l'Arabia Saudita è entrata a far parte della Convenzione ATA ed è entrata quindi a tutti gli effetti nella catena di garanzia.
Da tale data potranno quindi essere rilasciati Carnet ATA per la temporanea importazione di merci in Arabia Saudita.°

La scheda Paese è consultabile al link: https://mercatiaconfronto.it/paesi-abilitati/scheda-ata/232

A partire dal 30 aprile 2024 il Perù diventerà parte contraente della Convenzione ATA ed entrerà a tutti gli effetti nella catena di garanzia. Da tale data potranno quindi essere rilasciati Carnet ATA per la temporanea importazione di merci in Perù.

La scheda Paese è consultabile al link: https://mercatiaconfronto.it/paesi-abilitati/scheda-ata/210

Si informa che, nell’ambito del processo di digitalizzazione Carnet ATA che vuole traguardare la totale dematerializzazione di tale documento, a far data dal 1 Aprile 2023, le imprese saranno obbligate ad inviare, idonea pratica telematica, tramite applicativo Cert’O al quale ci si potrà registrare al seguente link: https://www.registroimprese.it/altri-adempimenti-camer  cliccando su Certificati di origine per l'Estero.   
A tale riguardo si evidenzia che dal momento dell’attivazione di tale nuova funzionalità sarà obbligatorio valorizzare la Lista Merci.
Solo successivamente all’invio della citata Pratica le imprese potranno procedere a fissare un appuntamento presso gli sportelli del Commercio Estero di Viale Oceano Indiano, 19, per  l’acquisto ed il successivo rilascio del documento.

Dal 2021 Unioncamere, in qualità di ente garante per i carnet ATA, ha partecipato al progetto di digitalizzazione avviato dalla Camera di Commercio Internazionale cui hanno aderito alcune dogane pilota.

Tale progetto di transizione digitale si concretizzerà a regime (nel 2027) con l’eliminazione del Carnet cartaceo e con l’utilizzo esclusivo di una specifica APP scaricabile sui più comuni dispositivi digitali (smartphone e tablet) che consentirà al titolare di gestire il proprio Carnet e i relativi viaggi nei vari Paesi.

Per arrivare al traguardo occorre assicurare alcuni fasi operative preliminari:

  • Entro il 1 Aprile 2023 É NECESSARIO CHE TUTTI I SOGGETTI ISCRITTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE TRASMETTANO SIA LA DOMANDA DI ACQUISTO DEL CARNET CHE LA RELATIVA LISTA MERCI IN MODALITÀ TELEMATICA TRAMITE APPLICATIVO CERT’O. Solo così si potrà assicurare l’emissione del Carnet digitale parallelamente a quello cartaceo. 
     
  • Ciò comporta che dopo l’inoltro della domanda telematica previa registrazione al portale  www.registroimprese.it da parte del legale rappresentante dell’impresa titolare del Carnet la procedura continuerà ad essere necessariamente gestita allo sportello nelle due fasi di acquisto e successiva convalida del carnet con le medesime modalità seguite fino ad oggi.
     
  • PER I SOGGETTI NON ISCRITTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE (PERSONE FISICHE O ASSOCIAZIONI NON ISCRITTE) dal 1 Aprile 2023 LA MODALITÀ PER RICHIEDERE IL RILASCIO DEL CARNET RIMANE UNICAMENTE QUELLA CARTACEA CON OBBLIGO, TUTTAVIA, DI FORNIRE LA LISTA MERCI SU APPOSITO FILE EXCEL CHE DOVRÀ RISPETTARE UNO SPECIFICO FORMATO: solo in questo caso sarà la Camera che opererà l’inserimento dei dati contenuti nella domanda e nella lista merci nel sistema CERT’O per la successiva trasmissione all’organismo internazionale.
     
  • Successivamente al 1 Aprile 2023 la Camera fornirà a tutti i soggetti richiedenti i Carnets (sia iscritti che non iscritti al Registro delle Imprese) una userid ed una password generati dal sistema per l’utilizzo dell’APP  che colloquierà con i sistemi doganali. A tale riguardo si ribadisce, tuttavia, che fino a tutto il 2026 il Carnet digitale conviverà obbligatoriamente con quello cartaceo che continuerà a dover essere esibito in dogana.

In conclusione si evidenzia che quello che oggi appare come un aggravio procedurale (ovvero l’aggiunta della domanda telematica oltre alla presentazione fisica a sportello) è necessario per passare a regime ad un sistema fortemente semplificato che porterà beneficio a tutti i soggetti della filiera (dogane, clienti, spedizionieri e Camere di Commercio).

A partire dal 1 maggio 2022 il Vietnam diventerà parte contraente della Convenzione ATA ed entrerà a tutti gli effetti nella catena di garanzia. 
Da tale data potranno quindi essere rilasciati Carnet ATA per la temporanea importazione di merci nel Vietnam.

La scheda Paese sarà a breve consultabile nel sito: www.unioncamere.net – Documenti commercio estero.
 

Su indicazione di Unioncamere ed in considerazione dello stato di guerra tra Federazione russa e Ucraina e in attesa di conoscere nel dettaglio le sanzioni che saranno adottate dall'Unione europea, si ritiene necessario sospendere in via preventiva il rilascio dei carnet ATA per merci destinate nei Paesi in questione.

Cos’è il carnet A.T.A.

Il Carnet A.T.A. è un documento doganale internazionale che permette l’esportazione temporanea di merci in territorio extracomunitario per motivi definiti (campioni commerciali, materiale professionale, partecipazione a fiere e mostre) nei paesi aderenti, senza dover depositare tasse e diritti doganali altrimenti dovuti. Tuttavia il Carnet costituisce una facilitazione della quale gli interessati possono facoltativamente avvalersi, potendo in alternativa effettuare le operazioni di esportazione, importazione temporanea e transito secondo le normali procedure doganali previste in tali casi.

La sua validità massima è di 12 mesi e va restituito alla Camera di Commercio al termine del suo utilizzo. Non può riguardare merci deperibili o di consumo, né le merci destinate ad operazioni di trasformazione o riparazione.

Sul sito gestito da Unioncamere, selezionando il paese interessato, è possibile verificare i motivi per i quali esso ammette l’importazione temporanea tramite il carnet e se riconosce a tale documento una validità inferiore ai 12 mesi.

Il Carnet deve essere richiesto presso la Camera di Commercio in cui l’impresa risulta avere la sede legale o un Unità locale, dove il professionista esercita la propria attività o dove la persona fisica ha la propria residenza.

Si raccomanda di indicare con la dovuta precisione l'utilizzatore del Carnet indicando eventualmente il nominativo della persona delegata ad effettuare i viaggi all'estero con i Carnet oppure la persona residente all'estero incaricata dello sdoganamento delle merci e della successiva riesportazione. Qualora il richiedente intenda affidare l'esecuzione delle operazioni doganali a uno spedizioniere od altra persona abilitata a rappresentare il titolare del Carnet, lo spazio dovrà essere compilato con il nome o la denominazione sociale del soggetto incaricato. Se tale elemento non è, invece noto al momento dell'istanza lo spazio relativo deve essere compilato con la seguente menzione: "ogni soggetto autorizzato/Any authorized representative".

Esistono due tipi di Carnet Ata:

  • BASE: composto da 2 viaggi non implementabili
  • STANDARD: composto da 4 viaggi implementabili con viaggi aggiuntivi.

Cos’è il carnet C.P.D. China/Taiwan

Taiwan non ha potuto accedere alla Convenzione A.T.A in quanto, non riconosciuto dall'O.M.D. (Organizzazione Mondiale delle Dogane) come Paese indipendente. L'accordo con Taiwan ha dato origine ad un protocollo d'intesa per la gestione di una catena di garanzia parallela a quella A.T.A.
Sostanzialmente le regole per l'utilizzo del Carnet C.P.D. ricalcano quelle del Carnet A.T.A., sebbene, nella forma e nella disposizione grafica e il documento sia diverso.  A livello di garanzie e di norme per il rilascio valgono le stesse applicate per il Carnet A.T.A..
Si ritiene utile precisare, che anche con l'accesso della Repubblica Popolare Cinese al sistema A.T.A., il C.P.D. per Taiwan rimane in vigore.

Digitalizzazione del Carnet ATA: novità!

A far data dal 1 Aprile 2023 è stato dato avvio ad una nuova fase sperimentale che prevede l’emissione del “Carnet Digitale” parallelamente al “Carnet Cartaceo”.
Questo consentirà, agli operatori, di poter utilizzare il Carnet non solo in forma cartacea ma anche digitale attraverso l’uso di una specifica APP in grado di colloquiare con i sistemi doganali. A tale riguardo, successivamente, al rilascio del documento cartaceo, la Camera fornirà all’impresa l’ID ed il PIN generati dal sistema ai fini dell’accesso al “Carnet Digitale”.

Val la pena chiarire che in questa fase sperimentale il “Carnet Cartaceo” non verrà eliminato rimanendo l’unico documento valido per i controlli presso le dogane. L’uso del documento digitale diventerà progressivamente sempre più diffuso man mano che le Dogane dei diversi Paesi migreranno al sistema digitale fino a diventare l’unica modalità consentita a far data dal 2027. La transizione al documento digitale rappresenterà per gli operatori interessati un beneficio rilevante in termini di semplificazione, ma anche di effettivo risparmio nella gestione e nello scambio dei dati dei Carnet tra la Camera e l’impresa e tra l’impresa e i diversi soggetti della filiera (Dogane, clienti, spedizionieri ecc…)

I soggetti interessati

Tutte le imprese, le associazioni o i  privati che necessitano di esportare temporaneamente merce senza dover pagare dazi doganali o imposta sul valore aggiunto, aventi sede (o la propria residenza, nel caso di persona fisica) nella provincia di Roma.

Come ottenerlo: imprese iscritte al Registro delle imprese

Dal 1 Aprile 2023 tutti i Carnet ATA dovranno essere preventivamente richiesti  attraverso la piattaforma Cert’O con apposita pratica telematica e successivamente sarà necessario accedere comunque allo sportello per la procedura cartacea (fase di acquisto e successiva convalida): ciò in quanto nella fase sperimentale il carnet digitale e quello cartaceo convivono.

Per poter utilizzare Cert'O è necessario:

  • essere in possesso di un dispositivo di firma digitale
  • registrarsi al sito web registroimprese.it , area utente
  • eseguire l'accesso al sito registroimprese.it con userid e CNS.
  • dalla successiva videata di TELEMACO andare su Sportello Pratiche E-gov
  • Selezionare la voce CERTIFICAZIONI PER L'ESTERO per accedere al programma CERT'O
  • Cliccare su "Crea modello"
  • inserire il numero REA e la Provincia oppure il Codice fiscale dell’impresa
  • selezionare come tipologia di pratica "Carnet-ATA"
  • cliccare su "Avvia compilazione" e compilare il modulo modello base 
  • E' obbligatorio compilare la parte relativa alla lista merci all'interno del modello base, scaricando il file EsempioTEMPLATElistaMerci da compilare off line. Il file non va inserito come allegato alla pratica, ma all'interno del modello base. Il totale del valore merci viene inserito in automatico dal sistema.
  • cliccare su "Scarica modello base". Verrà scaricato in automatico nella cartella "Download" del computer un file in formato xml, che dovrà essere firmato digitalmente (Attenzione: se si utilizza Chrome verificare di aver disabilitato il blocco pop-up per l’url praticacdor.infocamere.it)
  • andare su "NUOVA"
  • inserire il codice fiscale e poi con il pulsante "sfoglia" caricare il file in formato xml, scaricato in precedenza e firmato digitalmente
  • Allegare eventuale delega all'utilizzatore
  • una volta allegati tutti i documenti, cliccare "Allega e termina", selezionare "Invia pratica" e confermare.

Per ulteriore chiarezza consultare la guida CARNET ATA DIGITALE ISTRUZIONI PER LA CREAZIONE E L’INVIO DELLA PRATICA TELEMATICA (pdf 697 Kb).  

NB: è ammessa la possibilità che la pratica sia inviata da intermediario delegato dall’impresa titolare del Carnet ma il modello base deve essere firmato digitalmente dal titolare del carnet ed alla pratica deve essere allegato il "Modulo delega Carnet Ata" reperibile tra i moduli.
Come ottenerlo allo sportello: modalità riservata ai soggetti non iscritti al Registro delle imprese 

Compilare 3 copie del modulo di richiesta specifico per ciascuna tipologia di Carnet (base, standard, CPD Taiwan), indicando espressamente i Paesi che si intendono visitare, timbrarlo e farlo sottoscrivere dal legale rappresentante. Prima della compilazione consultare la scheda paese che si può trovare sul sito www.unioncamere.net (paesi abilitati). Sul retro del modulo di domanda, il richiedente dovrà redigere la lista dettagliata delle merci con l'indicazione del relativo valore e ciascun prodotto dovrà essere rigorosamente contraddistinto nella lista da un numero d'ordine progressivo.

In fase di primo appuntamento finalizzato all’acquisto allo sportello verranno date tutte le informazioni per la corretta compilazione ed utilizzo del Carnet Ata e verrà data indicazione in merito al file excel di caricamento lista merci per il carnet digitale che dovrà essere compilato e portato al secondo appuntamento per la convalida del carnet. 
Per accedere allo sportello occorre prenotarsi tramite l’apposito sistema appuntamenti al link:

Ulteriori adempimenti

In base al valore dichiarato della merce, sarà necessario sottoscrivere una polizza di cauzionamento presso la compagnia Generali Italia Spa quale titolo di garanzia , oppure procedere a pagamento a mezzo bonifico (NB: la polizza è obbligatoria per le merci orafe, e per le merci varie di valore superiore ai 200.000,00 euro, ed anche se il richiedente il Carnet è persona fisica).

L'importo da versare tramite bonifico è pari allo 0,675% del valore delle merci, con premio minimo di Euro 56,00 per merci di valore uguale o inferiore a Euro 8.334,00.

Una volta acquistato il Carnet e dopo 48 ore dal pagamento del premio assicurativo, il Carnet debitamente compilato dovrà essere presentato allo sportello Commercio estero per la convalida: solo dopo questo passaggio è valido per essere utilizzato.

La merce esportata con il Carnet ATA viene normalmente reimportata e solo in via eccezionale può essere venduta all’acquirente estero in tutto o in parte. In questo caso la merce venduta va subito fatturata con il pagamento immediato dei diritti doganali. Infatti, l’intestatario del Carnet è l’unico responsabile del pagamento dei diritti doganali.

Tale servizio è rivolto a tutti coloro che intendono usufruire di detto documento per la temporanea esportazione verso i Paesi Extracomunitari che aderiscono alla Convenzione A.T.A. L’elenco dei paesi è consultabile al seguente link:
http://www.unioncamere.net/legacy/commercioEstero/ata/paesi.htm
estremi del bonifico bancario:

GENERALI ITALIA Spa
P.I.: 00885351007 – C.F.: 00409920584
c/o Unicredit Spa
Via Nizza, 150 - 10126 Torino
 
IBAN: IT84T0200809292V00820001310
Causale: Carnet ATA n. ________

Il rilascio e la convalida del Carnet ATA potrà avvenire non prima di 48 ore dell’avvenuto bonifico bancario, di cui dovrà essere prodotta copia.

Fatturazione elettronica

Si informa che la Legge di bilancio ha fissato al 1 gennaio 2019 la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici tra privati nonché tra imprese/consumatori finali. In base a tali disposizioni, i privati ovvero le imprese sono tenuti a garantire la propria identificazione mediante un indirizzo PEC o attraverso un Codice Univoco Destinatario (se titolari di un canale di trasmissione già accreditato presso il Sistema di Interscambio-SDI) o attraverso un Codice Destinatario fornito dal soggetto intermediario o società di software che cura, per gli stessi, la propria fatturazione attiva.

Considerato che è obbligatorio acquisire tale informazione prima di emettere la fattura è stato predisposto l’apposito modello da compilare ed inviare all’indirizzo PEC commercioestero@rm.legalmail.camcom.it.

Per il consumatore finale, “non soggetto IVA”, la procedura rimane inalterata.
Per le Pubbliche Amministrazioni compilare lo specifico modulo e contattare gli operatori del Commercio estero all’indirizzo commercioestero@rm.camcom.it.
 

Carnet A.T.A. BASE: Euro 85,40 IVA inclusa

Carnet A.T.A. STANDARD: Euro 122,00 IVA inclusa

Carnet C.P.D. CHINA/TAIWAN: Euro 85,40 IVA inclusa

Fogli aggiuntivi e supplementari: Euro 1,22 IVA inclusa

Il pagamento potrà essere effettuato con POS, bancomat, carta prepagata, carta di credito (escluso American Express) presso lo sportello del Commercio Estero dove il Carnet ATA potrà essere acquistato.

 

Chi contattare per questo servizio?

Carnet Ata
Ufficio competente: Area VI Attività abilitative, ispettive-sanzionatorie- Struttura "Metrologia legale, sicurezza prodotti e Commercio Estero"
Indirizzo: Viale Oceano Indiano, 19 - 00144 ROMA
Orari: Solo su appuntamento
Note:

Il ritiro della documentazione è previsto esclusivamente su appuntamento, da richiedere tramite il portale dedicato https://appuntamenti.rm.camcom.it.

ultima modifica: lunedì 29 gennaio 2024

Moduli

Modulo delega Carnet ATA
Scarica (159 kb) File con estensione pdf
Griglia per stampa Carnet ATA
Scarica (31 kb) File con estensione xls
Carnet ATA Digitale Lista Merci
Scarica (9 kb) File con estensione xlsx
Carnet ATA Digitale Istruzioni Compilazione Lista Merci
Scarica (54 kb) File con estensione pdf
Modulo domanda Carnet ATA Base editabile (per soggetti non iscritti al Registro delle imprese)
Scarica (702 kb) File con estensione pdf
Modulo domanda CPD editabile (per soggetti non iscritti al Registro delle imprese)
Scarica (575 kb) File con estensione pdf
Modulo domanda Carnet ATA Standard editabile (per soggetti non iscritti al Registro delle imprese)
Scarica (367 kb) File con estensione pdf
Fatturazione elettronica per Pubbliche Amministrazioni
Scarica (21 kb) File con estensione docx
Modulo comunicazione clienti per codice Univoco e PEC
Scarica (17 kb) File con estensione docx