Sezione salto di blocchi

Modalità di presentazione delle pratiche al Registro Imprese

Dal 17 dicembre 2023 anche i professionisti iscritti nella sezione B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili possono presentare le stesse domande/denunce per le quali sono legittimati i professionisti iscritti nella sezione A, su incarico dei soggetti obbligati all’adempimento.

La modifica è stata introdotta dall’art. 8-ter della legge n. 191/2023 di conversione del decreto-legge 145/2023 (Gazzetta Ufficiale n. 293 del 16/12/2023) che ha modificato l’articolo 31 della legge 340/2000 (commi 2-quater e 2-quinquies).
 

Si comunica che a decorrere dal 14 febbraio 2022 tutte le istanze trasmesse al Registro delle Imprese e al Repertorio Economico Amministrativo, da qualsiasi soggetto imprenditoriale, costituito in forma individuale e/o collettiva, dovranno essere sottoscritte con la firma digitale del soggetto obbligato, ovvero:

  • dal titolare, per le imprese individuali;
  • dagli amministratori, dai liquidatori o dai sindaci (in base al tipo di adempimento), per i soggetti collettivi;
  • dai notai per gli atti da loro ricevuti o autenticati in qualità di soggetti obbligati.

Inoltre, i professionisti iscritti nella sezione “A” dell’Albo dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, potranno sottoscrivere con la propria firma digitale le istanze di cui sopra per le quali non è espressamente previsto l’intervento del notaio e per le quali hanno ricevuto apposito incarico dal titolare/legale rappresentante. In tal caso, dovrà essere riportata apposita dichiarazione nel riquadro note della modulistica informatica.

Restano escluse da tale previsione, esclusivamente le istanze di cancellazione definitiva dal Registro delle Imprese, riferite agli imprenditori individuali, anche artigiani, che continueranno ad essere accettate con la trasmissione della procura speciale all’invio telematico conferita dal soggetto obbligato e della copia del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore.

Ad eccezione di queste ultime, tutte le altre istanze, trasmesse con la procura speciale saranno considerate irricevibili, poiché trasmesse da soggetto non legittimato e immediatamente rifiutate.

NOTA BENENulla è innovato per tutte le istanze di iscrizione o di deposito di atti e fatti nel Registro delle Imprese, relativi alle società che già dal 14 dicembre scorso, a seguito dell'entrata in vigore dell'art. 5 del D.Lgs. n. 183 del 2021, devono essere obbligatoriamente sottoscritte con firma digitale dei soggetti legittimati o obbligati (es. amministratori, sindaci, liquidatori, revisori, etc.) - nonché dai Notai.

A seguito della dell’entrata in vigore dell’art. 5 del D.Lgs. n. 183 del 2021, dal 14 dicembre 2021, tutte le istanze di iscrizione o di deposito di atti e fatti nel Registro delle Imprese, afferenti alle società, dovranno essere obbligatoriamente sottoscritte con firma digitale dai soggetti legittimati o obbligati (es. amministratori, sindaci, liquidatori, revisori, etc.) - nonché dai Notai per gli atti dagli stessi ricevuti o autenticati in qualità di soggetti obbligati.
Tali soggetti dovranno sottoscrivere, con propria firma digitale, sia la modulistica informatica che ciascun file allegato.

Pertanto, a decorrere dalla predetta data, non saranno più accettate le domande di iscrizione o deposito, cui sia stata allegata la cd. “procura speciale”, conferita ad un intermediario per l’esecuzione degli adempimenti pubblicitari dai soggetti legittimati o obbligati.

Nulla è innovato con riferimento alla possibilità prevista dai commi 2 quater e 2 quinquies dell’art.31 della L. n. 340 del 24/11/2000, per i professionisti iscritti nella sezione “A” dell'Albo dei commercialisti e degli esperti contabili, muniti della firma digitale e appositamente incaricati dal legale rappresentante della società, di richiedere l’iscrizione nel Registro delle Imprese di tutti gli atti societari per la cui redazione la legge non preveda espressamente l’intervento del Notaio.

Le istanze al Registro delle Imprese e al Repertorio Economico Amministrativo  devono essere  effettuate in modalità telematica o presentate su supporto informatico, attraverso la Comunicazione Unica (ComUnica).

Per la predisposizione delle istanze è possibile utilizzare i seguenti applicativi:

DIRE: è il nuovo ambiente unico di compilazione che progressivamente andrà a sostituire gli attuali software di compilazione (Starweb, Fedra, Bilanci Online, Comunica, ecc.). Per accedere collegarsi tramite link e banner in Starweb, ovvero digitando l'URL: https://dire.registroimprese.it. Nella homepage di DIRE inoltre troverai un breve video che riassume le principali caratteristiche/novità e un corso e-learning pensato per supportare i nuovi utenti.

ComunicaStarweb: è un servizio on line messo a disposizione dalle camere di commercio e non richiede alcuna installazione di software. Non può essere utilizzato per pratiche relative a società che riguardino l'iscrizione di atti notarili;

ComunicaFedra: è necessario effettuare il download del programma Fedra Plus sul proprio PC,  per consentire la compilazione della modulistica Registro Imprese, Agenzia delle Entrate, INPS artigiani, commercianti e imprese con dipendenti.

Per l'invio telematico della pratica è necessario:

  • aderire al servizio “Telemaco” o a un servizio di Invio Pratiche. Per ottenere il contratto Telemaco, si può fare richiesta:
  • tramite apposita convenzione stipulata con gli Ordini Professionali o Associazioni di Categoria;
  • tramite registrazione sul sito www.registroimprese.it e costituzione on-line di un fondo prepagato da alimentare con carta di credito o altri sistemi bancari, da utilizzare per il versamento dei  diritti di segreteria e l'imposta di bollo (ove prevista) dovuti;
  • tramite la convenzione WebTelemaco, sottoscritta digitalmente e trasmessa all'indirizzo di posta elettronica registrazione.tpay@infocamere.it .
  • essere in possesso di un dispositivo di firma digitale in corso di validità;
  • disporre di una casella di posta elettronica certificata (PEC) valida ed attiva.

Per la consegna della domanda su supporto informatico:

L'istanza, dopo la compilazione con ComunicaStarweb o con ComunicaFedra, dovrà essere esportata tramite l'apposita funzione presente in Comunica e salvata su un supporto riscrivibile per poi essere presentata presso gli uffici a seguito di appuntamento prenotabile come di seguito:

Nel caso di presentazione su supporto informatico gli importi dei diritti di segreteria e dell'imposta di bollo (ove prevista) dovrà essere versata, FINO AL 28 febbraio 2021, sul ccp 332007 intestato alla Camera di Commercio di Roma e prodotto in originale all'appuntamento.

Gli  dovuti per ogni istanza dovranno essere versati, come previsto dal D.L. 76/2020 (Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale convertito in L. 120/2020), esclusivamente attraverso il sistema PagoPa. Si invita, pertanto, relativamente alle domande rivolte al Registro delle Imprese per i soggetti societari, a contattare  l'Ufficio all'indirizzo e-mail: attisocietari@rm.camcom.it per dettagli e puntuali indicazioni a riguardo.

Soggetti legittimati alla trasmissione della Comunicazione Unica

ComUnica è la modalità di presentazione delle istanze al Registro delle Imprese, che consente di effettuare adempimenti pubblicitari rivolti anche ad altre pubbliche amministrazioni (Agenzia delle Entrate - INPS - INAIL). Deve essere sottoscritta digitalmente a cura del soggetto obbligato o legittimato all'adempimento in base alla disciplina di settore (es. titolare impresa individuale, legale rappresentante, amministratore, liquidatore, sindaco, revisore, notaio, professionista incaricato ai sensi dell’art. 31 comma 2-quinquies della L. 340/2000).

Dal 17 dicembre 2023 anche i professionisti iscritti nella sezione B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili possono presentare le stesse domande/denunce per le quali sono legittimati i professionisti iscritti nella sezione A, su incarico dei soggetti obbligati all’adempimento.

La modifica è stata introdotta dall’art. 8-ter della legge n. 191/2023 di conversione del decreto-legge 145/2023 (Gazzetta Ufficiale n. 293 del 16/12/2023) che ha modificato l’articolo 31 della legge 340/2000 (commi 2-quater e 2-quinquies).

Pratiche inviate al Registro Imprese e sospese

Per quesiti su pratiche già presentate al Registro delle Imprese e sospese, è necessario contattare l'operatore della Camera di Commercio che ha istruito la pratica tramite la piattaforma Telemaco, utilizzando la funzione del diario messaggi attiva sulle pratiche irregolari che hanno una richiesta di correzione.
Questa modalità consente un disbrigo della pratica senza costi aggiuntivi, perché gli operatori rispondono direttamente attraverso la stessa funzione del diario messaggi su Telemaco.

Sollecito pratiche telematiche

L’Ufficio istruisce le pratiche telematiche entro cinque giorni lavorativi dalla data di invio - salvo nei periodi di punta - secondo il criterio cronologico, pertanto, eventuali solleciti possono essere inoltrati solo dal sesto giorno lavorativo dopo l’invio.

Per quanto riguarda le pratiche telematiche che sono dirette anche all’Albo delle imprese artigiane si precisa che il termine ultimo per l’iscrizione, la modifica e la cancellazione dall’Albo è di 60 giorni lavorativi dalla data della domanda, come previsto dalla vigente normativa.

L’Ufficio - avvalendosi della facoltà di cui all’art. 11, comma 11, del D.P.R. 581/1995 - sospende la pratica irregolare consentendo agli interessati  di regolarizzare tramite re-invio della pratica, evitando così duplicazioni di costi e di tempi conseguenti ad un provvedimento di rifiuto.
Nel caso di pratiche sospese, l’Ufficio non esaminerà i solleciti se non decorsi dieci giorni lavorativi dall’effettuata chiusura della correzione da parte dell’utente.

N.B. Fermo restando il rispetto dei suddetti termini, eventuali richieste relative alla partecipazione a gare di appalto in scadenza dovranno contenere la documentazione comprovante tale urgenza (bando di gara).

► Compila on line il form per l'inoltro del sollecito

Non verranno presi in considerazione i solleciti contenenti dati identificativi della pratica errati o relativi ad istanze trasmesse da meno di cinque giorni (se nuovi invii) o di dieci giorni (in caso di regolarizzazione di pratiche sospese).

Numeri telefonici e siti internet

FEDRA con firma digitale
Scaricare il programma: webtelemaco.infocamere.it
Assistenza sul programma: 049 20 15 215

TELEMACO
Assistenza Telmaco registroimprese.it/web/guest/assistenza
SSISTENZA PREDISPOSIZIONE PRATICHE TELEMATICHE
E' attivo il call center 199 13 06 06  esclusivamente per l'assistenza specialistica sulla predisposizione delle pratiche telematiche per il Registro Imprese.

CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (SMART CARD, TOKEN USB)
Informazioni on line: www.card.infocamere.it
Assistenza InfoCamere: 049 20 30 230
Email InfoCamere: firma@infocamere.it

Chi contattare per questo servizio?

Registro Imprese - Atti societari
Ufficio competente: Area IV Registro Imprese e Analisi Statistiche - Struttura "Società"
Indirizzo e-mail: attisocietari@rm.camcom.it
Note:

Le pratiche relative alle società devono essere presentate per via telematica.

Per ottenere assistenza specialistica nella compilazione e predisposizione delle istanze telematiche (escluse le pratiche sospese), contattare il call center: 199 13 06 06 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Per la presentazione delle pratiche su supporto informatico gli Uffici ricevono esclusivamente su appuntamento (dal lunedì al giovedì dalle 13.30 alle 15.00).  
L'appuntamento può essere fissato telefonicamente contattando il numero: 06 5208 23 39 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.45 alle ore 12.30.
 

Startup e PMI innovativeIndirizzo Email: startup.roma@rm.camcom.it
Telefono:
06 5208 20 91  dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 16.00

 

ultima modifica: venerdì 24 maggio 2024