Attività autoriparazione, impiantistica, pulizia e facchinaggio

L’art. 15 del d.lgs n.28/2011, successivamente modificato dal D.L. n. 63/2013, convertito nella L. n.90/2013, ha introdotto un sistema di qualificazione obbligatoria dei responsabili tecnici delle imprese che esercitano attività di installazione e manutenzione di impianti gestiti da fonti di energia rinnovabili (FER).

Rientrano in tale disciplina gli impianti elettrici, elettronici e di condizionamento (lettere A, B, e C) e che riguardano, in particolare, l’installazione e la manutenzione di:

  • caldaie, caminetti e stufe a biomassa
  • sistemi solari fotovoltaici e termici sugli edifici
  • sistemi geotermici a bassa entalpia
  • pompe di calore

Con riferimento ai requisiti tecnico professionali, coloro che sono stati abilitati dopo l’1/8/2013 ai sensi dell’art. 4, comma 1, lettera c) del DM n. 37/2008 (titolo o attestato di formazione professionale abbinato ad un periodo lavorativo di quattro anni presso imprese del settore), per ottenere anche la qualificazione per operare sugli impianti FER devono frequentare con esito positivo un corso di formazione regionale di n. 80 ore (secondo lo standard approvato dalla Conferenza Stato Regioni nella seduta del 22/12/2016).

Sono invece già in possesso di idonea abilitazione professionale anche per gli impianti FER, coloro che richiedono o hanno conseguito l’abilitazione professionale ai sensi dell’art. 4, comma 1, lettere a), b) e d) del DM n. 37/2008 (laurea, diploma, esperienza lavorativa).

Per tutti coloro che operano nell’ambito degli impianti FER, viene, inoltre, introdotto l’obbligo, entro il 31/12/2019, di frequentare un apposito corso di formazione regionale di n. 16 ore, da ripetere ogni tre anni.
 

A seguito dell’entrata in vigore della L. n. 205/2017 (legge di bilancio 2018), il termine per l’adeguamento per le imprese iscritte nel Registro delle Imprese o nell’Albo delle Imprese artigiane abilitate all’esercizio delle attività di elettrauto o meccanica e motoristica (che avrebbero dovuto denunciare l’attività di meccatronica, come previsto dalla L. n. 224/2012), è stato prorogato di ulteriori cinque anni; pertanto le imprese che esercitano le attività di elettrauto o meccanica e motoristica possono proseguire le rispettive attività fino al 4/1/2023.

La legge prevede che l'imprenditore artigiano risulti in possesso di appositi requisiti tecnico professionali per l'esercizio di determinate attività che implichino specifiche responsabilità a tutela e garanzia dell'utente:

Attività di Autoriparazione (L. 122/92): Documentazione da presentare le imprese di Autoriparazione.
Per verificare se un titolo di studio è abilitante all’esercizio delle attività disciplinate dalla L. n. 122/1992, è possibile visionare la tabella Titoli abilitanti all’esercizio dell’attività. I titoli di studio non contemplati nella tabella saranno oggetto di apposita analisi.

Attività di Installazione Impianti. (DM 37/08): Documentazione da presentare per le imprese di installazione impianti.

Imprese di pulizia, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (L. 82/94 e D.M. 274/97): Documentazione da presentare per le Imprese di pulizia.

Imprese di facchinaggio (DM 221/03): Documentazione da presentare per le imprese di facchinaggio


AVVERTENZE: Si raccomanda, nella compilazione telematica della pratica, di inserire il codice C27 nel file contenente il modello Scia.


Per le attività di autoriparazione, installazione, pulizia svolte NON in forma artigiana si veda l'apposita pagina del Registro Imprese

In esecuzione della deliberazione n. 143 del 27/10/2010 della Commissione Regionale per l'Artigianato, dal 01/12/2010 sono stati applicati i nuovi importi dei diritti di segreteria e dell'imposta di bollo per la presentazione delle pratiche telematiche artigiane mediante Comunicazione Unica.

TABELLA IMPORTI

 

Chi contattare per questo servizio?

Albo Imprese Artigiane
Ufficio competente: Area IV "Registro Imprese e Analisi Statistiche" - Struttura "REA - Imprese individuali e artigiane"
Indirizzo: Roma: Viale Oceano Indiano 19 - 00144.
Orari: Lunedì e giovedì dalle ore 08.45 alle ore 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 15.00.

Note:

Chiusura cassa ore 14.45.
Nelle giornate prefestive gli sportelli sono aperti dalle ore 8.45 alle 12.30.

ultima modifica: giovedì 23 aprile 2020

Condividi

Moduli

SCIA ART 37/08 (impiantisti)
Scarica (328 kb) File con estensione pdf
Ono/82 Dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa al Ono/82 requisito di onorabilità
Scarica (87 kb) File con estensione pdf
SCIA ART 122/92 (Artigianato - attivita di autoriparazione)
Scarica (335 kb) File con estensione pdf
Modello comunicazione antimafia
Scarica (286 kb) File con estensione pdf
SCIA ART 82
Scarica (134 kb) File con estensione pdf
Ono 221/ART (Facchinaggio)
Scarica (87 kb) File con estensione pdf
SCIA 221/ART (Facchinaggio)
Scarica (331 kb) File con estensione pdf
Dichiarazione del datore di lavoro attività regolamentate
Scarica (145 kb) File con estensione pdf
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa