Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma - Quiz esame mediatori valido dal 24 febbraio 2014

Sito istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma: informazioni, modulistica, servizi.

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Benvenuta impresa
Banner cassetto Impresaitalia.it
Romacreanotizie
Il diritto annuale camerale
Atti di riscossione
Quiz esame mediatori valido dal 24 febbraio 2014

Estimo agrario (nuovo)

1) Per "anticipazioni colturali" si intende:
  • le spese sostenute per una coltura in atto
  • i prodotti raccolti in anticipo
  • il denaro necessario per anticipare le colture
2) Il valore dei fabbricati rurali ordinari di un'azienda si stimano:
  • separatamente
  • l'insieme del complesso aziendale
  • con il valore di capitalizzazione
3) Il fabbricato è definito "rurale" quando:
  • è abitato da un coltivatore diretto a titolo principale
  • è situato in un fondo agricolo
  • è utilizzato come deposito agricolo
4) Un impianto irriguo "straordinario" si valuta attraverso:
  • le sue caratteristiche tecniche
  • il costo medio di realizzazione
  • la quantità di acqua che consuma
5) Per "capitale fondiario" di un'azienda agraria si intende:
  • le macchine ed il bestiame
  • l'insieme dei fabbricati
  • il terreno ed i capitali stabilmente investiti su di esso
6) Quale delle seguenti voci fa parte del "capitale agrario o di esercizio"?
  • Gli allevamenti zootecnici
  • Gli arboreti
  • Gli impianti irrigui fissi
7) Un'azienda che misura ha 12.75.00 corrisponde ad un'estensione di:
  • mq. 12.750
  • mq. 12.75
  • mq. 127.500
8) Un terreno esteso per 10.550 mq corrisponde a:
  • 1 ha, 05 are, 50 ca
  • 10 ha, 55 are, 00 ca
  • 10, 55 ha
9) Se in un frutteto sono presenti i "frutti pendenti" il suo valore:
  • non subisce variazioni
  • è più alto
  • è più basso per le spese di raccolta
10) Cosa rappresenta il beneficio fondiario nel procedimento analitico-stima dei fondi rustici?
  • Il risultato di una gestione normale del fondo, al lordo dei costi
  • Il reddito medio ottenibile ipotizzando il fondo condotto in condizioni di ordinarietà
  • Il reddito medio ottenibile da un imprenditore concreto, al lordo delle imposte
11) Cosa rappresenta il saggio (r) di capitalizzazione nella stima dei fondi rustici?
  • Il tasso a cui è investito il capitale da stimare
  • La fruttuosità media dei fondi rustici della zona
  • La misura del rischio nell'ambito dell'attività agricola
12) E' possibile stimare un fondo rustico attraverso l'aspetto economico del costo?
  • Solo in determinate condizioni
  • Mai
  • Sì, se il perito è particolarmente abile
13) Nella stima analitica per capitalizzazione dei redditi, come si calcola il beneficio fondiario?
  • In relazione al sistema di conduzione
  • E' dedotto dal bilancio aziendale, in ordinarietà
  • Dipende dal perito estimatore
14) Perchè nel bilancio aziendale si deve ipotizzare il tornaconto uguale a zero?
  • Perchè l'imprenditore tende a rinunciare al proprio tornaconto
  • Perchè si considera il fondo in condizioni di ordinarietà
  • Perchè non rientra nel bilancio
15) Cosa intendiamo per piccoli appezzamenti?
  • Aree con ampiezze limitate tali da non poter costituire aziende autonome
  • Aree di superficie pari o inferiori a 1 ha
  • Superfici destinate a coltivazioni ortive
16) Che cosa si intende per minima unità colturale?
  • Superficie coltivabile da un'unità lavorativa
  • Superficie necessaria e capace di fornire un reddito sufficiente per una unità lavorativa
  • Superficie al di sotto della quale l'agricoltura non è sostenibile
17) Per quale motivo permane il diritto di prelazione nell'ambito dei fondi rustici?
  • Per permettere, attraverso la prelazione, l'ampiamento dell'azienda agricola
  • Per far espandere le aziende migliori
  • Per creare competizione commerciale con i confinanti
18) Come vengono stimati i prodotti di scorta come insilato di mais, letame, ecc.?
  • In base al valore di surrogazione
  • In base al valore di trasformazione
  • In base al valore di mercato e/o surrogazione
19) Qual è un procedimento di stima per valutare i Frutti Pendenti?
  • Valore di mercato riportato al momento di stima
  • Stima in base ai redditi futuri
  • Stima in base al valore complementare
20) La stima in base alle Anticipazioni Colturali, si fonda:
  • sulla media delle spese sostenute negli anni precedenti
  • sull'assunzione dei dati reali di spesa effettivamente sostenute
  • sulle previsioni di spesa valutate dall'imprenditore
21) Qual è il periodo di valutazione per la stima dei Frutti Pendenti?
  • Sino a tre anni
  • Dipende dall'operatore
  • Massimo nell'arco dell'anno
22) Cosa intendiamo per miglioramento fondiario?
  • Manutenzione ordinaria dei fabbricati
  • Investimento di capitale/lavoro allo scopo di aumentare il beneficio fondiario e/o il valore del fondo
  • Lavorazioni del territorio a scopo migliorativo
23) Nella stima dei danni da grandine cosa rappresenta la parcellizzazione delle aree di saggio?
  • Per individuare le aree non colpite dalla grandine
  • Il sistema più idoneo per evidenziare la percentuale di danno verificatosi
  • Evidenziare il danno per aree
24) Che cosa si intende per valore a cancello aperto di un fondo rustico?
  • Il valore del fondo comprese le scorte
  • Il valore del fondo privo delle scorte
  • Il valore del fondo privo di recinzione
25) Fertilità, giacitura, altitudine di un terreno, a quale categoria di caratteristiche appartengono?
  • Caratteristiche intrinseche
  • Caratteristiche estrinseche
  • Caratteristiche ambientali
26) In che cosa consiste la stima analitica di un fondo rustico?
  • Nella valutazione mediante computo metrico estimativo
  • Nella valutazione del fondo in base a valori attribuiti allo stesso in precedenti compravendite
  • Nella capitalizzazione del beneficio fondiario, illimitato e presunto
27) Quali parametri possono essere utilizzati nella stima sintetica di un fondo rustico?
  • Sia tecnici che economici
  • Solo tecnici
  • Solo economici
28) Il costo totale di un miglioramento fondiario da quali voci è costituito?
  • Dalla somma delle spese dirette effettivamente fatturate
  • Dalla somma delle spese dirette insieme ai mancati redditi
  • Dalla somma delle spese dirette più mancati redditi meno eventuali contributi
29) Con la stima a cancello chiuso si ottiene il valore di:
  • un'azienda agricola comprensiva di scorte vive e morte
  • un'azienda agricola priva di scorte
  • un fabbricato ordinario
30) Un'azienda agraria data in affitto si può vendere:
  • ma solo alla scadenza del contratto
  • ma l'affittuario ha il diritto di prelazione
  • senza alcun vincolo, ma il suo prezzo è più basso
31) Per valutare analiticamente un vigneto è necessario conoscere:
  • la rendita nell'anno di stima
  • la rendita media ottenibile in tutto il suo ciclo di vita
  • l'ultimo prezzo di compravendita
32) Quale tra i seguenti capitali resta escluso dalla stima a cancello aperto?
  • I fabbricati per ricovero attrezzi
  • Le macchine aziendali
  • Gli impianti arborei
33) Quale tra le seguenti opzioni è un'aggiunta al "valore normale" di un'azienda?
  • Un mutuo ipotecario
  • Fabbricati aziendali eccedenti l'ordinario
  • Una servitù di passaggio
34) Quale tra le seguenti opzioni è una detrazione al "valore normale" di un'azienda?
  • Un mutuo ipotecario
  • Le macchine aziendali
  • I frutti pendenti
35) Quale tra i seguenti gruppi caratterizzanti si riferisce ad un'azienda agricola?
  • Fertilità, vista, giacitura
  • Esposizione, vicinanza di parchi, pendenza
  • Fertilità, sistemazioni idrauliche, giacitura
36) Come vengono ripartite le spese nei consorzi di bonifica?
  • In parti uguali tra i soci
  • In ragione del beneficio derivante ai singoli soci
  • In base alle dimensioni delle proprietà dei singoli soci
37) Come possiamo definire i consorzi di bonifica?
  • Associazioni di imprenditori agricoli al fine della realizzazione di opere di bonifica
  • Associazioni di imprenditori per la realizzazione di opere di mutua assistenza
  • Associazioni il cui fine è quello di abbattere il costo delle opere idrauliche
38) Cosa intendiamo per tasso di fruttuosità nei miglioramenti fondiari?
  • La potenzialità del miglioramento finanziario
  • La capacità dell'imprenditore nel realizzare il miglioramento
  • Il rapporto tra l'incremento di reddito ed il costo del miglioramento
39) Come viene indennizzato l'affittuario che ha eseguito un miglioramento sul fondo agricolo?
  • In base ai costi effettuati per il miglioramento
  • In base al "migliorato"
  • Non viene mai indennizzato
40) Su quale ipotesi si basa la determinazione del beneficio fondiario attraverso il bilancio aziendale?
  • Sull'ipotesi che l'azienda agraria sia concessa in affitto
  • Sull'ipotesi che l'azienda agraria sia gravata da un usufrutto
  • Sull'ipotesi che l'azienda agraria sia condotta direttamente dal proprietario, in ordinarietà
41)

I fabbricati rurali strumentali all'attività agricola sono esentati dall'imposta IMU?

  • Si, ma parzialmente, beneficiando di agevolazioni fiscali

  • Si

  • No

42) Quali sono i fabbricati rurali?
  • I fabbricati situati in campagna
  • I fabbricati necessari per un ordinario esercizio dell'impresa agraria
  • I fabbricati costruiti allo scopo del ricovero degli animali e delle macchine agricole
43) Quando viene effettuata la stima dei fabbricati rurali?
  • Mai
  • In caso di fabbricati eccedenti e/o insufficenti il fabbisogno ordinario
  • Quando si vogliono vendere separatamente
44) L'usufruttuario può effettuare delle migliorie su un terreno agricolo?
  • Si, se è d'accordo il nudo proprietario
  • No, mai
  • Si, purchè non modifichi la destinazione economica
45) Come si procede alla stima di un piccolo appezzamento?
  • Mediante un procedimento sintetico parametrico
  • Attraverso la stima per valori tipici
  • Con un procedimento analitico
46) Per frutteto coetaneo si intende un impianto costituito da:
  • piante della medesima età
  • piante della stessa specie
  • piante in età scalare
47) Come vengono stimate le macchine usate in un'azienda agricola?
  • Calcolando la differenza tra il valore a nuovo ed una quota di deprezzamento per l'età delle macchine
  • In base all'anno di immatricolazione
  • Mediante una valutazione a "vista" se il mezzo ha meno di 5 anni di età
48) Come vengono valutate le scorte per i fondi affittati?
  • Attraverso la valutazione a cancello chiuso del fondo
  • Attraverso il confronto tra gli inventari di consegna e di riconsegna del fondo
  • Con accordo fra le parti alla fine della locazione
49) Di quale capitale aziendale fanno parte le scorte vive?
  • Del capitale fondiario
  • Del capitale agrario o di esercizio
  • Del capitale di circolazione
50) Nella stima delle colture arboree da frutto, cosa intendiamo per età del massimo tornaconto?
  • Il momento in cui il frutteto raggiunge il massimo di produzione
  • Il momento in cui raggiunge il suo reddito annuo più elevato
  • Il momento in cui si verifica il beneficio fondiario medio più elevato

Di seguito è disponibile il nuovo elenco completo dei quiz validi dal 24 febbraio 2014 che sono oggetto delle prove scritte per l’esame di ammissione per Agenti affari in mediazione.

I quiz, suddivisi per materie, rispondono a caratteristiche sintetico-pratiche e hanno lo scopo di facilitare l’apprendimento dei principali concetti relativi alle materie oggetto di esame.

Al fine di assicurare la massima trasparenza le prove d'esame verranno effettuate estrapolando 20 quesiti (dieci per ciascuna prova) dall'elenco dei quiz pubblicati.

LEGISLAZIONE SULLA MEDIAZIONE
Versione aggiornata del 22/01/2014


Legislazione sulla Mediazione I  (50 domande)


Legislazione sulla Mediazione II  (50 domande)


Legislazione sulla Mediazione III  (29 domande)

 

DIRITTO


Condominio (43 domande)


Capacità Giuridica e Capacità di Agire
(36 domande)


Diritto Civile e Diritti Reali I  (50 domande)


Diritto Civile e Diritti Reali II  (50 domande)


Diritto Civile e Diritti Reali III  (47 domande)


Finanziamenti  (45 domande)


Negozio giuridico,contratti e contratti atipici I  (50 domande)


Negozio giuridico,contratti e contratti atipici II (50 domande)


Negozio giuridico,contratti e contratti atipici III   (56 domande)


Obbligazioni ed ipoteca I  (50 domande)


Obbligazioni ed ipoteca II   (22 domande)


Società e fallimento I  (50 domande)


Società e fallimento II  (50 domande)


Società e fallimento III  (50 domande)


Società e fallimento IV  (17 domande)


Titoli di Credito (55 domande)


Tributi in genere ed Imposte I  (50 domande)


Tributi in genere ed Imposte II  (50 domande)


Tributi in genere ed Imposte III (31 domande)

 

ESTIMO



Catasto I  (50 domande)


Catasto II  (50 domande)


Catasto III  (57 domande)


Estimo Legale I (50 domande)


Estimo Legale II  (50 domande)


Estimo Legale III  (22 domande)


Estimo Agrario I  (50 domande)


Estimo Agrario II  (44 domande)


Estimo Generale I  (50 domande)


Estimo Generale II  (19 domande)


Stima fabbricati e stima aree edificabili I  (50 domande)


Stima fabbricati e stima aree edificabili II  (50 domande)


Stima fabbricati e stima aree edificabili III  (25 domande)

ultima modifica: 27/01/2014

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | elenco siti tematici | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it