Agenti e Rappresentanti di Commercio

Agenti e Rappresentanti di Commercio iscritti al ruolo si occupano, l'uno della promozione, l'altro della conclusione di contratti delle aziende mandatarie

Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Benvenuta impresa
Banner cassetto Impresaitalia.it
Attività Ateco
Il diritto annuale camerale
INCENTIVI.GOV.IT
Home Page » Servizi » Registro imprese, visure, certificazioni » Abilitazioni » Agenti e rappresentanti di commercio
Agenti e rappresentanti di commercio

L'attività di agente è esercitata da chiunque venga stabilmente incaricato da una o più imprese di promuovere la conclusione di contratti in una o più zone determinate.

L'attività di rappresentante è esercitata da chiunque venga stabilmente incaricato da una o più imprese di concludere contratti in una o più zone determinate.

Gli agenti e rappresentanti di commercio, pur operando nel settore commercio, non possono definirsi commercianti bensì ausiliari del commercio, in quanto agiscono in nome e per conto di altri soggetti preponenti (comunemente chiamati case mandanti), sulla base di un contratto di agenzia.

Inizio dell'attività di agente/rappresentante di commercio 

Per essere abilitato allo svolgimento dell'attività di agenzia/rappresentanza è necessario possedere determinati requisiti e dare inizio all’attività presentando una pratica telematica contenente la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) con la quale si autocertifica il possesso dei requisiti previsti dalla norma vigente.

La SCIA deve essere presentata presso la Camera di Commercio ove si intende esercitare l'attività.

L'ufficio del Registro delle Imprese verifica il possesso dei requisiti ed iscrive i relativi dati nel Registro stesso se l'attività è svolta in forma di impresa oppure nel Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.) se l’attività è svolta in qualità di preposto, collaboratore, dipendente ecc. di un’impresa di agenzia/rappresentanza di commercio assegnando la qualifica di intermediario per le diverse tipologie di attività.

Nel termine di 60 gg. dall’evasione della pratica, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti richiesti dalla legge di riferimento o da atti amministrativi a contenuto generale, l'Ufficio del Registro Imprese dovrà adottare motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che il soggetto interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato pari a 30 gg.

In caso di SCIA richiesta da società, l’oggetto sociale presente nell’atto costitutivo deve prevedere l’attività di agenzia/rappresentanza.

Tutti i legali rappresentanti, preposti se nominati e tutti coloro che svolgono l'attività di agenzia e rappresentanza devono dichiarare di essere in possesso dei requisiti.

L'ufficio del Registro delle Imprese almeno una volta ogni cinque anni dalla data di presentazione della SCIA effettua una verifica della permanenza dei requisiti che consentono all’impresa lo svolgimento dell’attività.

Come presentare la pratica di inizio attività

L'attività di agenzia/rappresentanza di commercio può essere iniziata immediatamente dalla data di presentazione della SCIA al Registro Imprese della Camera di Commercio di competenza con un'unica preventiva comunicazione in cui si autocertifica il possesso di tutti i requisiti previsti (art. 49 comma 4 bis della L. 122/2010).

La data di inizio attività denunciata deve coincidere con la data di invio delle pratiche telematiche, quindi non può essere antecedente.

La domanda deve necessariamente essere firmata digitalmente.

Casi di immediato rifiuto delle domande con provvedimento motivato del Conservatore

Le pratiche telematiche presentate al Registro Imprese/Rea verranno immediatamente rifiutate se:

  • prive del modello di autocertificazione del possesso dei requisiti oppure, se questo, per quanto allegato, risulterà non essere stato correttamente compilato. Per una corretta compilazione devono essere indicati tutti i dati inerenti i requisiti posseduti per consentire le dovute verifiche e il modello deve essere sottoscritto digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell'impresa e da eventuali preposti, collaboratori dell’impresa di agenzia/rappresentanza di commercio;
  • prive della firma digitale del legale rappresentante/titolare dell'impresa o di coloro che dichiarano di svolgere l’attività nell’ambito dell’impresa.

Qualora il modello dei requisiti non sia correttamente compilato la denuncia di inizio attività è inefficace e priva di effetti giuridici, pertanto non consente l'immediato inizio dell'attività' economica. A fronte di una domanda rifiutata l'impresa ne dovrà presentare una nuova completa di autocertificazione (SCIA) dei requisiti.

Il provvedimento di rifiuto del Conservatore viene inviato all'indirizzo di posta certificata dell'impresa, se attivo, o a mezzo raccomandata r.r. alla sede dell'impresa.

Eliminazione del modello di procura speciale per la presentazione al Registro delle Imprese delle domande relative alla denuncia dell’attività economica di agente/rappresentante di commercio 

Con l'entrata in vigore del D. Lgs. 59/2010 art. 75 è stato soppresso dall'8 maggio 2010 il ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio lasciando comunque invariata la normativa di riferimento ed il possesso dei requisiti previsti.

Dal 2 settembre 2019, la procura speciale, conferita agli intermediari per l’esecuzione degli adempimenti pubblicitari nel Registro delle Imprese dai soggetti obbligati/legittimati, non può essere più utilizzata per la presentazione delle domande relative alla denuncia dell'attività economica.

Pertanto, devono essere sottoscritte con firma digitale dai titolari di imprese individuali e legali rappresentanti di imprese societarie, oltre che la denuncia di inizio attività (distinta Registro Imprese), anche tutta la documentazione richiesta da allegare ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti previsti dalle relative e specifiche normative (es.: modello SCIA ministeriale; autocertificazione antimafia; polizza assicurativa per i mediatori ecc.).

La sottoscrizione con firma digitale dei modelli SCIA allegato B è obbligatoria anche nei confronti di coloro che svolgono la suindicata attività a qualsiasi titolo e che, per tali motivi, devono risultare con la qualifica di preposti.

 

Come compilare la SCIAPer effettuare la SCIA, occorre utilizzare l’applicativo Comunica Starweb e compilare il modello “ARC” che si trova nelle sezioni "SCIA" e "REQUISITI" nonché il modello intercalare “Requisiti” con l'indicazione dei requisiti per tutti coloro che svolgono a qualsiasi titolo l’attività nell’ambito dell’impresa.

I modelli devono essere sottoscritti digitalmente dal soggetto interessato e allegati all’istanza telematica che deve essere indirizzata all’ufficio del Registro delle Imprese, presentati come file XML e individuati con il codice documento C34 per il modello “ARC” e C35 per il modello intercalare “Requisiti”.

Sul sito di Comunica Starweb è disponibile una Guida all'applicativo. Al paragrafo 7.1.2. della Guida online, alle pagine 101-108, sono specificati maggiori dettagli sull'invio delle pratiche telematiche.

L’impresa che esercita l’attività in più sedi o unità locali presenta una SCIA per ciascuna di esse all'ufficio del Registro delle Imprese della Camera di commercio della provincia in cui è ubicata la localizzazione.

Presso ogni sede o unità locale in cui si svolge l'attività, l'impresa nomina almeno un soggetto, in possesso dei requisiti di idoneità che, a qualsiasi titolo, eserciti l'attività per conto dell'impresa.

Nel caso in cui il titolare o il legale rappresentante nomini anche un preposto per l'esercizio dell'attività di agenzia/rappresentanza questi deve essere immedesimato a qualsiasi titolo con l'impresa e l'atto di nomina è rappresentato dalla sua designazione contenuta nel modello intercalare "Requisiti".

 

Diritto di stabilimentoLe imprese aventi sede in uno Stato membro dell’Unione europea che, in base alle leggi di quello Stato, sono abilitate a svolgere l’attività e intendono aprire sul territorio nazionale sedi secondarie o unità locali per svolgere l’attività medesima, hanno titolo all’iscrizione nel Registro Imprese e nel Rea dimostrando di svolgere la stessa attività e di essere iscritte al corrispondente registro delle imprese del paese comunitario.

Se tali imprese estere si avvalgono in Italia di soggetti che svolgono l’attività per conto della stessa, questi ultimi devono essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa italiana.

In ogni caso tali imprese hanno l’obbligo di stipulare idonea garanzia assicurativa a copertura dei rischi professionali ed a tutela dei clienti.


Libera prestazione di serviziLa prestazione temporanea e occasionale dell’attività è consentita alle imprese stabilite in uno Stato membro dell’Unione europea, che in base alle leggi di quello Stato sono abilitate a svolgere l’attività, se non aventi alcuna sede nel territorio italiano e conseguentemente per queste imprese non sussiste l'obbligo di iscrizione nel Registro Imprese o nel Rea perchè non aventi alcuna sede o unità locale sul territorio italiano.

Per ottenere informazioni ed assistenza per la compilazione e predisposizione delle istanze telematiche, contattare il call center: 199.13.06.06 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Requisiti

REQUISITI E INCOMPATIBILITA’

L'aspirante agente deve possedere requisiti morali (assenza di condanne per determinati reati e assenza di misure di prevenzione contro la delinquenza mafiosa) e uno dei seguenti requisiti professionali che consistono in:

  • aver conseguito un diploma di scuola secondaria di secondo grado ad indirizzo commerciale o alcuni ad indirizzo turistico (anche diplomi di qualifica triennali) o laurea in materie commerciali o giuridiche;
    Elenco dei titoli di studio
    validi per l’esercizio delle attività di agente e di rappresentante di commercio

oppure

  • aver superato, con esito positivo, apposito corso abilitante, organizzato o riconosciuto dalla Regione;

oppure

  • aver prestato la propria opera per almeno due anni negli ultimi cinque come viaggiatore piazzista o dipendente qualificato addetto al settore vendite o lavoratore di concetto con mansioni di direzione ed organizzazione delle vendite (inquadramento nei primi due livelli contrattuali del CCNL di riferimento: es. 1 e 2 livello del CCNL Commercio o 6 e 7 livello del CCNL Industria); in questo caso deve essere allegata alla istanza dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 dal legale rappresentante della società presso la quale il soggetto interessato è stato dipendente indicando periodo, mansioni e contratto applicato; le medesime informazioni relative a contratto applicato, mansioni e periodo dovranno essere indicate dall'interessato nel campo NOTE del modello ARC  

oppure

  • di essere stato dipendente per almeno due anni negli ultimi cinque con mansioni di intermediazione finanziaria presso una Società operante nel settore finanziario, creditizio e fiduciario;

oppure

  • di essere o essere stato titolare/legale rappresentante per almeno due anni negli ultimi cinque di un’impresa commerciale all’ingrosso/dettaglio/somministrazione di alimenti e bevande o di un’impresa artigiana (per la produzione di beni e servizi e con esclusione quindi dell’impresa artigiana di prestazione di servizi);

oppure

  •  di essere stato delegato per almeno due anni negli ultimi cinque di un esercizio per l’attività di somministrazione;

oppure

  • di essere o essere stato coadiuvante per almeno due anni negli ultimi cinque con mansioni direttive e organizzative di un’’impresa commerciale.

Il requisito professionale può essere costituito, inoltre, mediante:

  • titolo professionale riconosciuto, ai sensi del Titolo III dal D.Lgs. 206 del 2007, con provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico (solo per coloro che hanno conseguito il titolo di studio o l’esperienza professionale in un paese dell’Unione Europea o in un paese terzo);

oppure

  • essere iscritto nell’apposita sezione Rea presso la CCIAA da cui se ne chiede, contestualmente, la cancellazione tramite la compilazione del modello I2 da trasmettere telematicamente, con l'applicativo Comunica alla competente Camera di Commercio.

oppure

  • essere iscritto nel soppresso Ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio (Att.ne requisito valido dal 22/09/2018 al 31/12/2018). Questo requisito non può essere fatto valere per le posizioni già cancellate dal soppresso Ruolo.


REQUISITI MORALI ANTIMAFIA

L'attività di agente e rappresentante di commercio è incompatibile con l'essere dipendente di enti pubblici e privati ad eccezione dei dipendenti pubblici in regime di tempo parziale non superiore al 50% delle ore totali previste dal contratto e con l’attività di agente di affari in mediazione o altre attività di mediazione.

In data 13 febbraio 2013 è entrato pienamente in vigore il “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia” di cui al D. Lgs. 159/2011 integrato e modificato dal D.Lgs. 218/2012.

Una delle principali novità del codice antimafia consiste nell’estensione dei soggetti e operatori economici da sottoporre alla verifica antimafia. In particolare è necessario che non siano stati emessi i provvedimenti di cui all’art. 67 del citato D.Lgs. 159/2011, ovvero che non sussistono le cause di decadenza, di sospensione, di divieto di cui al medesimo art. 67 nei confronti dei soggetti individuati nell’art. 85 del Codice antimafia.

Il titolare dell’impresa individuale e il legale rappresentante che compilano la sezione SCIA o la sezione Modifiche del modello ARC e tutti i soggetti che, in base alla forma giuridica dell’impresa ricoprono gli incarichi previsti dal citato art. 85 del Codice Antimafia devono compilare e sottoscrivere la dichiarazione antimafia. Tali dichiarazioni devono essere allegate al modello ARC e devono essere identificate con lo stesso codice documento.

Costi

DIRITTI DI SEGRETERIA

Per le società:

  • Euro 30,00

 Per le ditte individuali:

  • Euro 18,00
  • Imposta di bollo pari a Euro 17,50

Per l'aggiornamento della posizione RI/REA

  • Euro 18,00

Per l'iscrizione nell'apposita sezione REA (solo persone fisiche)

  • Euro 18,00
  • Iimposta di bollo pari a Euro 16,00

Per la modifica del legale rappresentante e la nomina o modifica di preposto per le unità locali in società già attive

  • Euro 30,00

Moduli

Dichiarazione nulla osta antimafia
Scarica (43 kb) File con estensione pdf

Contatti

Agenti affari in mediazione
Ufficio competente: Area IV Registro Imprese e Analisi Statistiche - Struttura "Agenti, Mediatori e Ruolo Conducenti" - Servizio Segreterie Commissioni
Indirizzo: Viale Oceano Indiano n. 19 - 00144 Roma
Note:

Per ottenere informazioni ed assistenza per la compilazione e predisposizione delle istanze telematiche, contattare il call center: 199.13.06.06 dal lunedì al venerdì - dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Per informazioni sulle pratiche sospese è attivo il canale informativo accessibile dalla piattaforma telematica del registro imprese direttamente sulle singole pratiche denominato “Diario messaggi”.
Eventuali solleciti relativi all’evasione di istanze telematiche possono essere inoltrati esclusivamente compilando on line un apposito form: Compila il form per l'inoltro del sollecito.
Non saranno considerati solleciti inoltrati con canali diversi.

Le informazioni, oltre a quelle presenti sul sito istituzionale, potranno essere richieste, in ragione della complessità delle domande, alla seguente casella di posta elettronica: segreterie.commissioni@rm.camcom.it.

Agenti e Rappresentanti di Commercio
Ufficio competente: Area IV Registro Imprese e Analisi Statistiche - Struttura "Agenti, Mediatori e Ruolo Conducenti" - Servizio Segreterie Commissioni
Indirizzo: Viale Oceano Indiano n. 19 - 00144 Roma
Note:

Per ottenere informazioni ed assistenza per la compilazione e predisposizione delle istanze telematiche, contattare il call center: 199.13.06.06 dal lunedì al venerdì - dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Per informazioni sulle pratiche sospese è attivo il canale informativo accessibile dalla piattaforma telematica del registro imprese direttamente sulle singole pratiche denominato “Diario messaggi”.

Eventuali solleciti relativi all’evasione di istanze telematiche possono essere inoltrati esclusivamente compilando on line un apposito form: compila il form per l'inoltro del sollecito.
Non saranno considerati solleciti inoltrati con canali diversi.

Le informazioni, oltre a quelle presenti sul sito istituzionale, potranno essere richieste, in ragione della complessità delle domande, alla seguente casella di posta elettronica: segreterie.commissioni@rm.camcom.it.

ultima modifica: 18/02/2020

2013 Camera di Commercio di Roma - qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dall'ente

C.F. 80099790588 - P.I. 01240741007 - Codice Univoco KIRGLW

per comunicazioni tramite PEC: cciaaroma@rm.legalmail.camcom.it
Avviso formati comunicazioni  PEC

mappa del sito | contatti | credits | privacy | note legali | accessibilità | social media policyvaluta questo sito

Logo W3C CSS Logo W3C XHTML RSS

- Inizio della pagina -
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network . Ok Informativa completa
Il progetto Camera di Commercio di Roma - CCIAA Roma è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it